"Riportiamo a casa Gina" è l'appello disperato lanciato dai proprietari della cagnetta, di appena sette mesi, che è scappata di casa la sera del trentuno dicembre perché spaventata dai botti di Capodanno. La cucciola, evidentemente in preda al terrore, si è allontanata da un'abitazione privata nelle campagne di Coreno Ausonio, in località Piedi di Serra.

"Gina è una taglia piccola, abituata a stare in casa, non è abituata a vivere all'aperto", spiegano i suoi proprietari. Che ora temono per la sua sorte: se non è diventata una facile preda di cinghiali o cani di taglia grande, potrebbe essere ovunque, essendosi allontanata da una zona da cui si raggiungono facilmente altre zone e strade, come la provincia di Latina e la superstrada Cassino-Formia.