E' un esordio shock quello del Frosinone Calcio tra le mura casalinghe del "Benito Stirpe", dove è costretto a ingoiare il calice amaro inflitto dalla Sampdoria. I blucerchiati impongono lo 0-5 ai padroni di casa, i quali dopo un primo tempo comunque grintoso si lasciano andare alla delusione della seconda frazione e subiscono l'invettiva ligure, disarmati del consueto carattere.

L'avvio di gara
Sulle note di "Welcome to the jungle" dei Guns 'N Roses scendono in campo i leoni ciociari, pronti a dare battaglia ai blucerchiati. A sbloccare la partita dopo pochi minuti, però, sono proprio gli avversari. Ne passano appena 10 quando la Sampdoria va in vantaggio. Brighenti perde palla e ne approfitta Caprari che innesca Ekdal, il centrocampista appoggia per Quagliarella e il bomber di Castellammare di Stabia trafigge Sportiello: 0-1. La reazione giallazzurra passa per la testa di Perica ma Audero non si fa sorprendere e ferma la sfera. Attorno al 20' Brighenti sfiora il pari colpendo la traversa. Al 27' è ancora il Frosinone a cercare la rete e, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Soddimo crossa per Salamon che di testa la mette sull'esterno della rete. I canarini si riversano in attacco. Quasi allo scadere Chibsah, da posizione centrale, raccoglie palla dopo un corner e colpisce senza troppa convinzione, tutto facile per Audero.

La ripresa
Nemmeno il tempo di tornare in campo e arriva il raddoppio doriano. Linetty serve sulla destra Quagliarella, cross per Caprari il cui tiro al volo si infila alle spalle di Sportiello: 0-2. Un Frosinone irretito dalla seconda rete prende anche il terzo gol pochi minuti più tardi. Al 9' Defrel, dopo un'azione personale, insacca al limite dell'area lo 0-3. Colley prova a calare il poker di testa ma il suo tentativo vola alto sopra la traversa. Alla mezz'ora mister Longo sostituisce Perica con Ciofani, accolto dal boato della Nord. Hallfredsson stende in area un avversario, Irrata non ha dubbi e concede il penalty. Sul dischetto Kownacki che non sbaglia la conclusione e al 38' marca lo 0-4. I ciociari appaiono oramai privi di mordente e subiscono anche il pokerissimo: al 41' Ramirez serve Defrel e il tap in del francese si traduce nel definitivo 0-5. Al contrario, la Samp cavalca l'entusiasmo del post Napoli e torna a Genova con altri tre punti.

Il tabellino
Frosinone – Sampdoria 0-5
Frosinone (3-5-2): Sportiello; Brighenti, Salamon, Krajnc; Zampano, Chibsah, Maiello (17' st Hallfredsson), Soddimo, Molinaro; Ciano (23' st Cambpell), Perica (29' st Ciofani). A disposizione: Bardi, Ghiglione, Goldaniga, Ariaudo, Cassata, Capuano, Beghetto, Crisetig, Pinamonti . Allenatore: Longo
Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Barreto, Ekdal (26' st Vieira), Linetty; Caprari (14' st Ramirez); Defrel, Quagliarella (20' st Kownacki). A disposizione: Barbosa, Belec, Sala, Jankto, Leverbe, Tavares, Ferrari, Tonelli, Rolando. Allenatore: Giampaolo
Arbitro: Irrati di Pistoia (assistenti Cecconi di Empoli e Pagliardini di Arezzo)
Marcatori: 10' pt Quagliarella (S), 1' st Caprari (S), 9' st Defrel (S), 38' st Kownacki (S), 41' Defrel (S)
Ammoniti: Maiello (F), Defrel (S), Brighenti (F)
 Angoli: 5-3. Recupero: 0' pt, 0' st