Se la trattativa tra il Frosinone e il Parma per la cessione di Camillo Ciano al club dei ducali resta in stand by anche in presenza di accordi raggiunti tra le società e con il trequartista, subisce una inaspettata e positiva accelerata quella che riguarda Luca Paganini alla Spal. L'incontro tra le parti sarebbe stato molto positivo al punto che l'esterno giallazzurro avrebbe le valigie pronte per trasferirsi in Emilia. Per ora Paganini sta trascorrendo un breve periodo di vacanza in Grecia e al suo ritorno dovrebbe mettere nero su bianco per definire la trattative in tutti i suoi dettagli. L'incontro si è tenuto nella giornata di ieri e vi hanno preso parte i due presidenti Maurizio Stirpe e Walter Mattioli, oltrei due direttori sportivi Ernesto Salvini e Davide Vagnati.

La conclusione, come detto, è stata positiva e l'accordo dovrebbe formalizzarsi sulla base di un milione e mezzo di euro.
Questa è la somma che la Spal dovrebbe versare nelle casse del Frosinone ed è l'importo della clausola risolutiva che è stata posta nel contratto di Luca Paganini al momento del suo prolungamento. Clausola che sarebbe scattata soltanto in  presenza di una richiesta da parte di società della massima serie. Ora bisognerà attendere l'apertura del mercato perchè l'operazione sia ufficializzata dopo il deposito del contratto in Lega. Nell'incontro Frosinone e Spal hanno allargato il discorso alla possibilità che Andrea Beghetto torni alla Spal e che al Frosinone arrivi Filippo Costa (1995) che ha le stesse caratteristiche tecniche del difensore canarino.

Il difensore di Noventa Vicentina ha manifestato la volontà di cambiare casacca dal momento che con la Spal è chiuso dal compagno di squadra Fares di due anni più giovane. Il difensore arriverebbe in Ciociaria insieme ad un altro giovanedi belle speranze che con la Spal ha anche giocato due partite in Serie A prima di essere ceduto a gennaio scorso al Carpi. Si tratta di Mattia Vitale, 22 anni il primo ottobre prossimo, che occupa la posizione centrale della linea di centrocampo e che ha fatto parte delle nazionali Under 15, 16, 17,18 e 20 oltre alla nazionale B di mister Piscedda.

Su Ciano è piombato il Lecce
Per quanto riguarda il trequartista, la trattativa con il Parma, come detto, è ferma da alcuni giorni. Accordo completo tra le società e tra il giocatore e il Parma ma il Frosinone sta aspettando il sì è definitivo da parte del direttore sportivo Faggiano. Come più volte precisato, Camillo Ciano andrebbe al Parma per la somma di due milioni di euro dopo aver portato a casa un triennale a mezzo milione di euro stagione. Comunque, siccome nel calcio tutto è possibile persino gli inaspettati ribaltoni, il direttore Salvini sta valutando alcune richieste che gli sono giunte da società anche di B. Tra queste la più importante da prendere in considerazione è quella avanzata dal Lecce.

E potrebbe anche diventare interessante considerati i buoni rapporti esistenti tra le due società. E quella del Salento è riuscita nell'impre sa di riconquistare la A sotto la guida tecnica di Fabio Liverani. Fin qui il mercato. Per il resto, nella giornata di ieri Alessandro Nesta era atteso a Frosinone per avere un incontro con il diesse Salvini e con il suo collaboratore Alessandro Frara. In programma c'era il discorso riguardanti le partite di precampionato che la squadra dovrà affrontare durante la preparazione che si svolgerà al Terminillo. Per alcuni impegni del tecnico l'incontro è slittato a lunedì.