Alcuni addetti ai lavori lo hanno accostato, come caratteristiche tecniche e agonistiche, al difensore di fascia Aleksandar Kolarov. In effetti Charalampos Likogiannis, calciatore greco di 25 anni in forza al Cagliari dal 22 gennaio di quest'anno, è entrato nel mirino del Frosinone per essere schierato nel ruolo che, nel campionato concluso con la promozione in A, è stato ricoperto da Andrea Beghetto e da Roberto Crivello. Terzino sinistro più abile nella fase offensiva, è in grado di coprire tutti i ruoli della fascia di competenza oltre a disporre di un buon tiro sui calci piazzati e a farsi valore nei duelli aerei. A Cagliari da gennaio, ha fatto registrare undici presenze, avendo debuttato il 28 gennaio nella gara che i rossoblù hanno pareggiato a Crotone.

In Grecia dopo avere fatto la trafila nelle formazioni Under 17,19, 20 e 21 ha disputato due partite anche nella nazionale maggiore dove ha esordito il 17 settembre dell'anno scorso nella partita di qualificazione ai mondiali persa 2 a 1 contro il Belgio. Il difensore greco, comunque, ha poi giocato anche 71 partite con la squadra austriaca dello Sturm Graz realizzando sei reti. Come detto, piace alla società del presidente Stirpe e seguiremo gli sviluppi della trattativa

Secondo giorno di Giannitti nella sede del mercato
Charalampos Likogiannis dovrebbe sostituire Roberto Crivello che viene dato in partenza per essere stato richiesto da tre formazioni di Serie B che sono Pescara, Lecce e Avellino. Nella squadra del presidente Taccone potrebbero finire anche Nicola Citro e i giovani Michele Volpe e Emmanuel Besea. Al mediano ghanese di belle speranze sarebbe offerta la possibilità di porsi in evidenza in un campionato difficile come quello cadetto. Insomma un'ottima vetrina per Besea che, ovviamente, sarebbe ceduto con la formula del prestito. Intanto a Milano il direttore sportivo Marco Giannitti continua a tessere la rete di trattative riguardanti i giocatori che interessano il Frosinone Calcio e anche i canarini che dovrebbero cambiare casacca. Giannitti resterà fino a domani pomeriggio per far rientro in sede in serata e avere il giorno successivo un incontro con il presidente Maurizio Stirpe. Dalla riunione dovrebbero scaturire le decisioni finali riguardanti il discorso del potenziamento della formazione da affidare nelle mani di Moreno Longo. Se le strategie di mercato sono ormai note e puntano in gran parte su un radicale cambiamento della rosa attuale dei giocatori, nulla è trapelato del lavoro che il direttore sportivo canarino sta svolgendo a Milano e che, come detto, si concluderà questa sera. Comunque viene dato per avvenuto l'incontro tra lo stesso Giannitti e il direttore sportivo giallorosso Monchi per discutere del possibile trasferimento in prestito al Frosinone del difensore Leandro Castan. Il brasiliano non rientra nei piani della Roma, anche se ha un contratto che scadrà il 30 giugno 2020. Con Monchi si sarebbe anche parlato del giovane attaccante Mirko Antonucci che è stato già nel giro della prima squadra.

Il blocco degli incedibili e dei canarini in partenza
È scontato che, in presenza di richieste allettanti, non esistono giocatori...intoccabili. Comunque dovrebbero restare Bardi o Vigorito (più probabile il primo perchè il secondo avrebbe più richieste) oltre a Zappino (con compiti anche extra rosa), Daniel Ciofani, Brighenti (ad ogni costo per la disponibilità che ha dato per giocare le partite dei play off), Paganini (la società non lo abbandonerà mai). I quattro interni di centrocampo dovrebbero essere Gori, Maiello, Chibsah e Konè mentre in partenza gli altri quattro e cioè Frara, Soddimo, Besea e Sammarco che potrebbe finire allo Spezia. Per il resto Dionisi avrebbe richieste da parte di squadre estere e potrebbe, quindi essere ceduto. Per i centrali di difesa, uno tra Ariaudo, Terrannova e Krajnc, dovrebbe partire. A completare il blocco delle probabili cessioni, Russo. Un discorso a parte merita Raffaele Maiello. Lo cercano in serie A (Genoa e Parma) e mezza serie B per lo splendido campionato disputato, impreziosito da tre gol pesanti. È scontato che l'ex Napoli vuole giocare in serie A. Anche con il Frosinone. Che però potrebbe a malincuore farne a meno in presenza di una richiesta molto, ma molto allettante.