Ci siamo. La campagna elettorale entra nel vivo.
Ci sarà tempo fino a questa mattina alle ore 12 per presentare le liste presso il palazzo comunale.
Insomma ore calde, infuocate, di un periodo che sembrava essere senza fine di nomi saltati, accordi strappati e poi ricuciti.

È Forza Italia che ha scelto di tornare a "casa" sostenendo il candidato Federico Altobelli per presentarsi agli elettori compatti, con un centrodestra unito. «Dopo lunghissime riflessioni e giorni di discussione, il gruppo dirigente di Forza Italia di Sora, che aveva ipotizzato anche altre strade per le prossime elezioni, a seguito del ritiro della candidatura del dott.
Ruggeri, ha deciso di concorrere nella sua casa naturale ovvero all'interno del centrodestra.
Abbiamo trovato nel candidato a sindaco, Federico Altobelli, un entusiasmo che da settimane non regnava più all'interno della coalizione. Il candidato Altobelli, giovane e stimato professionista, ha dimostrato di saper mediare e rimettere insieme le differenti sensibilità del centro destra. Una svolta epocale nel nostro territorio in quanto da anni non si verifica una situazione del genere. Tale scelta è maturata anche dopo gli ultimi scenari che hanno visto l'evoluzione nel campo politico della sinistra sorana, appiattitosi su piattaforme civiche solo elettorali, che da vent'anni attanagliano la città di Sora. Crediamo fortemente che questa coalizione possa giocarsi una partita davvero importante per il rilancio della nostra città, da anni caduta rovinosamente in un abisso».

Non è tardato il ringraziamento del candidato che arriva così a chiudere sei liste a suo sostegno. «Un cdx unito che si presenterà agli elettori con un volto unitario e compatto. Una grande sfida per dei grandi elettori: questa sarà solo l'inizio del nostro percorso.
Tanti sforzi e tanti risultati».

A raccogliere testimonianze di stima anche la candidata alla carica di sindaco Valeria Di Folco. Il candidato Luca Di Stefano incassa l'ok anche di Francesco Monorchio.
«Dopo attente analisi e riflessioni sullo scenario politico sorano, caratterizzato da continui sbandamenti, ripensamenti e cambi di casacca, la comunità di "Rinascita Spazio Identitario", rappresentata dal presidente Francesco Monorchio, ha deciso e formalizzato il sostegno al candidato sindaco Luca di Stefano".

Intanto il gruppo "Italia Viva Sora, dopo essersi sganciato dalla coalizione di Luca Di Stefano, sosterrà il progetto della candidata a sindaco Eugenia Tersigni, "Il comitato cittadino appoggia l'unico progetto civico a sostegno della buona amministrazione" - ha detto il coordinatore di Italia Viva Sora Loreto Chiarlitti.

A sostenere il sindaco uscente Roberto De Donatis che in una lettera aperta ha spiegato le sue motivazioni è Gabriele Di Vito, coordinatore di "Patto Democratico" dal 2011. Nella parte finale si coglie che " devo considerarlo un buon sindaco a prescindere dal contesto politico che non ho condiviso in questi anni, e la storia mi ha dato ragione. Alla fine devo riconoscere che Roberto come sindaco è stato l'unico degli ultimi anni ad avere una "vision" amministrativa non a breve termine ma più a lungo raggio, con progetti che potranno risultare strategici per il futuro della città.
A volte con i fratelli ci si allontana, ma si resta sempre fratelli, si dialoga sempre e infine si può tornare uniti, come stiamo facendo noi".