Una serata di musica, canti e danze. Alessandro Parente presenta nell'Aula Pacis di Cassino, questa sera alle ore 21.00, il suo audiolibro "Storia di un antico suonatore di organetto", edito dalla casa editrice Emons con il contributo di Assitec 2000, letto da Moni Ovadia e composto da testi e musiche dello stesso Alessandro Parente.

All'opera hanno partecipato artisti di fama internazionale come Francesco Guccini, Peppe Barra, Dacia Maraini e molti altri. Protagonista dell'audiolibro Vincenzo Del Seni, mitico suonatore di organetto dell'antica Terra di Lavoro: una "piccola" ma significativa storia ambientata a Coreno, il paese natale di Alessandro Parente, che attraversa il Novecento, tra guerra, povertà, emigrazione e ricostruzione, e giunge fino ai nostri giorni, diventando simbolo di un'epoca lontana, ma ben presente nelle radici di chiunque si soffermi a dipanare il filo delle generazioni.  

Questa sera si assisterà ad un racconto dal vivo scandito dalle note dell'orchestra di organetti "La Scatola del Vento". Parteciperanno all'evento nell'Aula Pacis di Cassino, Laerte Scotti, organetto solista e collaboratore del progetto, Maura Amata alla voce, Alessandro Minci alla chitarra classica, Natasha Miorelli e Francesco Parente alla danza, e i giovanissimi organettisti Anna Parente, Carlo Parente, Michele Parente, Alisia Parente, Antonella Parente, Domenico Parente, Rossella Di Cola, Ludovica Staiano. Con loro sul palco il Coro Polifonico "X Sinfonia" di Pescasseroli diretto dal maestro Anna Tranquilla Neri.

Il progetto "La Scatola del Vento" ideato da Alessandro Parente da oltre trent'anni, con la collaborazione di Laerte Scotti, continua il suo percorso, riscoprendo di volta in volta le radici della nostra cultura popolare e del nostro passato.