È morto nel sonno, stroncato sembrerebbe da un malore fatale. La scomparsa di Gianluca Pellegrini ha sconvolto tutti. E ora, dopo il primo esame esterno dell'anatomo patologo, questa mattina si attende quello del medico legale che deciderà se approfondire alcuni aspetti (e quindi procedere con l'autopsia) oppure riconsegnare la salma alla famiglia per le esequie. L'intera città, colpita da tanto dolore, è in attesa. Gianluca, giovane pieno di vita, molto amato e conosciuto, è stato trovato esanime dai suoi genitori: lavorava con l'azienda agricola di famiglia e per questo era solito alzarsi molto presto.

Lo strano silenzio e quell'innaturale ritardo di lunedì mattina hanno fatto scattare l'allarme. Purtroppo, quando i suoi cari sono arrivati in camera, per il giovane non c'era più nulla da fare. Gianluca è morto nel sonno, probabilmente stroncato da un malore fatale. La salma, su disposizione dell'Autorità giudiziaria, è stata posta sotto sequestro per permettere di accertare con esattezza la causa del decesso.