Malore alla guida, si accascia in auto e muore. Il triste episodio ieri mattina, intorno alle 8, lungo la strada provinciale via Mària. La vittima è Ibrahim Falli, da più di vent'anni residente al Giglio. La salma trasferita all'ospedale Spaziani di Frosinone è a disposizione dell'autorità giudiziaria. Sul posto i carabinieri della locale stazione.

Un malore fatale mentre era alla guida di un pick-up sarebbe stata la causa del decesso del sessantunenne di origine albanese, ma residenti dal 1996 a Veroli. Ibrahim viveva al Giglio, in via I Luci. Si stava recando al lavoro quando all'altezza delle Fornaci, tra Giglio e Castelmassimo (direzione Frosinone), è stato colto con ogni probabilità da un infarto. Solo il tempo di rallentare e accostare il mezzo prima di accasciarsi sul volante. Forse l'estremo tentativo di chiedere aiuto ed evitare, al contempo, lo scontro con altre auto in transito. Si era anche pensato ad un comune incidente. Ma quell'uomo riverso sul volante non dava segnali di vita.

È stata subito attivata la macchina dei soccorsi. E' partita la telefonata al 118. Inutili purtroppo si sono rivelati i tentativi di rianimarlo da parte degli operatori sanitari. Mentre era sull'ambulanza diretta in ospedale il suo cuore si è fermato. Sul posto anche i carabinieri della locale stazione per verificare l'accaduto. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria.