Gerry Guida, esperto cinefilo e scrittore ceccanese, ha vinto lo scorso 21 marzo la tredicesima edizione del premio culturale "Il Sampietrino d'oro marguttiano", promosso dalla Fondazione Luigi Magni e Lucia Mirisola, in collaborazione con la Galleria Vittoria di Roma. La Giuria ha assegnato per l'edizione 2022 a Gerry Guida per la categoria "Critici cinematografici".

La consegna ufficiale del riconoscimento è in programma per il prossimo 18 giugno a Velletri, dove ha sede la Fondazione museo Magni-Mirisola. Gerry Guida, storico e critico cinematografico, è un brillante organizzatore di rassegne, manifestazioni e festival del cinema, in cui spesso svolge il ruolo di direttore artistico. Inoltre, è uno dei maggiori esperti e studiosi di fotografia cinematografica livello nazionale.

Ricordiamo, in proposito, alcune delle sue più note pubblicazioni: "Woody Allen. Crimini e misfatti"; "Alfio Contini. Luci e colori di una vita";"Dieci registi in cerca d'autore"; "Sergio D'Offizi. Cinquant'anni dietro la macchina da presa"; "Fotogrammi"; "C'eravamo tanto amati. Trent'anni di storia italiana al cinema";"Il giardino dei Finzi Contini. Un viaggio tra Storia, Cinema e Letteratura";"Luce su Alberto Sordi! Alberto Sordi nei ricordi dell'autore della fotografia Sergio D'Offizi". Ma soprattutto i suoi due libri su Nino Manfredi: "Cafè Express. Viaggio in treno al termine della notte"; "Pane e cioccolata. Brusati, Manfredi e l'odissea della migrazione".