Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









L'artista David Brogi dona alla città di Arpino una scultura raffigurante Cicerone
0

L'artista David Brogi dona alla città di Arpino una scultura raffigurante Cicerone

Cultura

«Un sentito ringraziamento da parte della città di Arpino all’artista David Brogi». Il sindaco di Arpino Renato Rea e il consigliere comunale Rachele Martino hanno ringraziato, a nome dell’intera cittadinanza, l’artista Brogi, consigliere comunale di Ponsacco per la generosità dimostrata. David Brogi, infatti, ha donato alla città di Arpino una scultura raffigurante Cicerone. La cerimonia è avvenuta sabato mattina nel corso della conferenza di presentazione dell’Osservatorio Ciceroniano sulla Mediazione civile e commerciale. David Brogi, che ha portato anche i saluti del sindaco di Ponsacco, ha iniziato la propria attività artistica nel 1984 grazie alla frequentazione dell'Accademia libera D'Arte di Pisa diretta da Bruno Pollacci.

Da qui ha avuto modo negli anni di partecipare a numerose mostre collettive e di caratura nazionale. Alcune delle sue opere sono state inserite in arredi urbani in diversi comuni della Toscana. I materiali utilizzati da Brogi spaziano dalla pietra leccese alla creta, dal gesso al cemento, come la scultura donata al comune di Arpino. Attualmente David Brogi si occupa di scultura e la clownerie.

«Siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla generosità di Brogi – hanno commentato il sindaco Rea e il consigliere Martino – e dalla sua originale e straordinaria interpretazione di Cicerone raffigurato a bocca aperta quasi come volesse declamare alcuni dei suoi discorsi più celebri. La città di Arpino lo ringrazia di cuore per questo bel gesto e ricambia i saluti del sindaco di Ponsacco. L’arte è una lingua universale e non ha confini, David ha dato un senso tangibile a queste due definizioni.

Un ringraziamento anche al dott. Piero Iafrate che ha fatto da intermediario per questo piacevole incontro. La scultura sarà esposta al pubblico durante questo mese dedicato al Certamen e a Cicerone nelle sale di palazzo Boncompagni. Successivamente – hanno concluso Rea e Martino - pensiamo di darle un’altra collocazione fissa e più visibile a tutti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400