Nuovo riconoscimento per la ricercatrice di Cassino, la professoressa Alessandro Buonanno. Annunciato ieri il premio nella ricorrenza del compleanno dell'illustre scienziato per «la fondamentale comprensione di sorgenti di radiazione gravitazionale attraverso tecniche analitiche e numeriche che, in modo complementare, hanno portato a previsioni teoriche che sono state confermate da osservazioni di onde gravitazionali e che sono strumenti chiave in questa nuova branca dell'astronomia».

La medaglia Galilei è stata conferita alla professoressa cassinate, al francese Thibauld Damour e al sudafricano Frans Pretorius. Un premio assegnato per gli studi che hano descritto il comportamento di due buchi neri che spiraleggiano l'uno intorno all'altro fino a collidere. Studi fonamentali per la nascita di una nuova era, quella dell'astronomia gravitazionale.