La settima edizione della manifestazione "L'Italia e l'Europa che vogliamo" si terrà come sempre a Fiuggi, il 21, 22 e 23 settembre prossimi.
La "tre giorni" di Antonio Tajani rappresenta ormai un appuntamento politico fondamentale. Quest'anno la valenza è destinata a crescere, considerando il doppio ruolo di Tajani: presidente del Parlamento europeo e vicepresidente di Forza Italia.

È lo stesso Antonio Tajani ad illustrare l'appuntamento sui social network. Rilevando: «Stiamo vivendo una nuova stagione politica e il contributo di tutti è fondamentale per tracciare il futuro del nostro movimento, del Paese e dell'intera Unione Europea».
I temi al centro del confronto saranno quelli della disoccupazione giovanile, dell'immigrazione, del Mezzogiorno, della competitività delle imprese, della politica commerciale e dell'innovazione digitale. Naturalmente però il "clou" sarà rappresentato dal dibattito sul rinnovamento e sul rilancio di Forza Italia. La parola d'ordine di Tajani è "inclusione".
Recentemente ha tracciato la rotta spiegando: «Forza Italia deve tornare a essere protagonista del centrodestra. Siamo diversi dalla Lega, non credo nel partito unico. Siamo alleati e rispettiamo i nostri impegni, ma vogliamo avere la nostra identità». Spazi importanti destinati agli amministratori locali: naturalmente quelli della provincia di Frosinone avranno una responsabilità maggiore.