Presi i rapinatori dei distributori di benzina, tra i colpi anche quello messo a segno questa notte ai danni della New Energy di Patrica. Nella rete delle forze dell'ordine sono finiti due uomini, uno residente a Ceccano, l'altro a Lenola, entrambi di 30 anni. Sono loro, secondo gli investigatori, che la notte scorsa erano a bordo della Bmw nera entrata nell'area di servizio patricana e dalla quale sono scesi per mettere a segno il colpo. 

Il "duo" è stato arrestato dagli agenti della Squadra Volante della Questura, coordinati dal dottor Flavio Genovesi. Ma tra le accuse mosse nei loro confronti non c'è solo la rapina consumata a Patrica ma anche un'altra serie di colpi ai danni di distributori di carburante avvenuti tra la Ciociaria e la provincia di Latina tra la notte e le ore scorse.

Il primo raid, stando ad una prima ricostruzione del vari episodi, ha avuto come teatro la Monti Lepini, a Patrica, ai danni del distributore New Energy, aperto 24 ore su 24. Un'azione che, come testimoniato dalle immagini immortalate dalle telecamere di videosorveglianza, è stata fulminea: una manciata di secondi necessaria a raggiungere uno degli addetti in quel momento in servizio, a strattonarlo con violenza e a portargli via i soldi che aveva in tasca e poi a fuggire a tutto gas. E' accaduto intorno alle 23.30, a colpire due uomini velocissimi ed incappucciati. Il colpo ha fruttato 1.500 euro. 

Immediatamente sono partite le indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Frosinone che hanno visionato i filmati delle telecamere e si sono messi a caccia dei due banditi. 

Il tempo di qualche ora e sono stati registrati altri due colpi compiuti con lo stesso modus operandi del primo: a Monte San Biagio e Lenola, nel Pontino. Gli investigatori, carabinieri e polizia, ci hanno messo poco a collegare i tre episodi e ad ipotizzare che dietro ci potesse essere la stessa mano. Quindi, hanno iniziato a stringere il cerchio. 

Ma ciò che è risultato letale per i due 30enni, come spesso accade in casi simili, è stato un altro colpo che la coppia ha messo a segno in Ciociaria. E' successo alle 13 circa di oggi: nel mirino dei malviventi è finito un ennesimo distributore di carburante, il quarto della serie, esattamente quello che si trova a Frosinone in via America Latina. Subito è scattato di nuovo l'allarme e carabinieri e polizia hanno stretto la morsa intorno al "duo della Bmw" - nera e serie 1 - che è stato incrociato dagli agenti della Squadra Volante. I due non si sono fermati e anzi, vistisi scoperti, sono scappati a folle velocità verso Ceccano. Ne è scaturito un inseguimento thriller, culminato con il blocco della macchina e con le manette che sono scattate subito ai polsi del 30enne di Lenola. 

Per il coetaneo di Ceccano, invece, è stato necessario un supplemento di ricerche: l'uomo, infatti, è riuscito a fuggire e a far perdere, almeno momentaneamente, le proprie tracce. Un ulteriore e più approfondito esame delle immagini delle telecamere di videosorveglianza del distributore di via America Latina ha permesso l'identificazione del 30enne di Ceccano, che è stato poi rintracciato ed arrestato vicino alla sua abitazione nella città fabraterna. Il bottino complessivo dei colpi messi a segno tra Ciociaria e provincia di Latina sarebbe di circa 4 mila euro. 

Rapina al distributore New Energy carburanti di Patrica, ieri sera intorno alle 23.30. Due malviventi a bordo di una Bmw, con volto coperto, hanno fatto irruzione nell'area di sosta. Un'azione fulminea. In pochi istanti hanno strappato il borsello contenente l'incasso al giovane lavoratore. Sul posto carabinieri e polizia per visionare i filmati delle telecamere di videosorveglianza, che hanno immortalato la scena, e risalire agli autori del colpo.

Intanto questa mattina i gestori dell'impianto hanno pubblicato sulla loro pagina Facebook un duro sfogo, allegando parte del video nel quale viene ripreso il momento esatto della rapina. 

"RAPINA A PATRICA: NON CI FERMIAMO  -Cosi recita il post dei titolari- Questa notte purtroppo siamo stati vittime di una rapina nel nostro impianto di Patrica.
Per fortuna i due malviventi se ne sono andati senza fare del male a nessuno. Nonostante lo spavento, sappiate che non ci siamo fermati neanche per un minuto.
I nostri ragazzi vi aspettano come sempre per offrirvi il nostro servizio unico h24. Ricorda che noi METTIAMO IL CUORE NEL TUO MOTORE" 

di: La Redazione