Una tragedia inspiegabile ieri pomeriggio sull'A1. Ha lasciato la macchina sul cavalcavia, ha raggiunto a piedi la scarpata, ha scavalcato la recinzione e ha attraversato la carreggiata dell'autostrada del Sole. Non è riuscito però ad arrivare dall'altra parte. È stato travolto da un camion. Il conducente si è subito fermato e ha chiamato i soccorsi. Immediata la corsa all'ospedale di Colleferro, ma purtroppo per il giovane, Paolo Sozzi, 29 anni, residente ad Anagni, non c'è stato nulla da fare, il suo cuore ha cessato di battere dopo poche ore. Era pronta anche l'eliambulanza per il trasferimento in una struttura più attrezzata della Capitale, ma il giovane è morto intorno alle 19. Il dramma ieri, intorno alle 16, nel tratto tra la città dei Papi e Colleferro, in direzione Roma. Sul posto, oltre al personale medico, sono intervenuti gli agenti della polizia stradale vi ed è deceduto poco dopo essere stato investito dal mezzo pesante. Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto, il giovane ha lasciato la macchina vicino al cavalcavia all'altezza del territorio di Paliano. Ha raggiunto la recinzione nella scarpata e in pochi istanti ha attraversato la strada. Inevitabile l'investimento da parte di un camion. Immediate le telefonate al 118. Sul posto gli operatori che hanno prestato le prime cure al ragazzo per poi trasportarlo con un'ambulanza nel vicino ospedale di Colleferro. Una corsa contro il tempo. Ma le condizioni di Paolo Sozzi erano apparse già da subito disperate, dopo un paio di ore il decesso. I poliziotti hanno avviato tutti gli accertamenti del caso per chiarire l'esatta dinamica dell'accaduto. Il traffico veicolare, in direzione nord, ha subìto rallentamenti durante le operazioni di soccorso. Grazie alla prontezza degli automobilisti e all'arrivo tempestivo degli agenti della stradale delle sottosezione A1, non si sono registrati incidenti.