Domenica con sorpresa per i frusinati. Da questa mattina alle 10.30, e fino alle 20.30, è in vigore il blocco totale della circolazione all'interno della ztl, da Via Tiburtina – Piazza Madonna della Neve – Via Madonna della Neve –Via Marco Tullio Cicerone (da incrocio con Via Madonna della Neve) - Viale Volsci – Via Simoncelli – Via Vado del Tufo – Viale Europa – Via Marittima (da incrocio Viale Europa) – Via G. Puccini – Via G. Pasta – Via Pier Luigi da Palestrina – Via SanGiuliano – Via A. Vivaldi – Via G. Verdi (da incrocio Via Vivaldi) – Viale AmericaLatina – Via G. Marconi – Via Fosse Ardeatine – Via San Gerardo (senso unico in discesa) – Via Don G. Buttarazzi – Via V. Ferrarelli (da incrocio Via Buttarazzi) –Via Caio Mario – Via Mària (da incrocio Via Caio Mario) fino a incrocio con Via Tiburtina; limitatamente al tratto stradale di Via Sacra Famiglia, uscita obbligata su Via G.Pasta (sottopasso ferroviario), 

Il divieto di circolazione riguarda le seguenti tipologie veicolari: autoveicoli alimentati a benzina Euro 3; autovetture alimentate a gasolio Euro 4 e ciclomotori e veicoli (3 e 4 ruote) alimentati a gasolio Euro2. La circolazione è consentita per raggiungere la più vicina tra le aree destinate a parcheggio da dove sarà possibile raggiungere le varie zone del centro urbano con i servizi di trasporto pubblico, ovvero: Piazza Salvo D' Acquisto – Piazza Falcone e Borsellino (piazzale antistante la villa comunale) – Piazza Martiri delle Foibe (parcheggio Questura in via Vado del Tufo). Il blocco veicolare sarà attivo, con divieto di circolazione nell' area urbana sopraindicata, con divieto di circolazione sulla fascia urbana di Via dei Volsci (ex SS156 Monti Lepini) dei veicoli adibiti con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5t.

Dai suddetti divieti di circolazione veicolare sono derogati/esentati i veicoli elettrici ed ibridi; quelli adibiti a servizi di polizia, servizi pubblici adibiti a compiti di sicurezza, servizi di protezione civile, servizi sanitari, servizi per il monitoraggio e il controllo della qualità dell'aria; i veicoli a servizio di persone invalide e comunque autorizzate dal Corpo di Polizia Locale per esigenze speciali.

La misura adottata dal Comune di Frosinone si è resa necessaria per i continui sforamenti dei livelli massimi di concentrazione di polveri sottili: sette su sette giorni monitorati. Il piano regionale per il risanamento della qualità dell'aria, aggiornato di recente, pur non prevedendo più l'obbligatorietà delle domeniche ecologiche, stabilisce che i Comuni debbano adottare i blocchi del traffico e altre misure straordinarie dopo cinque giorni consecutivi di sforamenti. Resta confermato, per ora, il resto del calendario delle domeniche ecologiche: 29 gennaio, 26 febbraio e 26 marzo con blocco per dieci ore del traffico.