Si svolgeranno oggi alle 15.30, nella chiesa di Sant'Agata, i funerali di Benito Maliziola, 59 anni, vittima della tragedia nei campi avvenuta sabato pomeriggio all'estrema periferia di Ferentino. L'agente di polizia da qualche anno in pensione è morto schiacciato dal trattore. Il grave incidente agricolo si è consumato in località Monte Trave le Coste, al confine tra Ferentino e Sgurgola. Già sovrintendente capo della polizia di Stato della questura di Frosinone, Maliziola aveva ricoperto altri delicati incarichi in divisa, operando anche nel reparto della scientifica e in sala operativa. Lascia prima del tempo moglie e figli.

Chi conosceva Maliziola, amici ed ex colleghi, dicono di lui senza esitare: una bravissima persona, grande disponibilità e gentilezza, sempre prodigo di consigli per i più giovani, mai scomposto o adirato. Sembra stesse caricando la legna servendosi del trattore che stava manovrando. Avrebbe detto a sua moglie che avrebbe fatto l'ultimo carico e sarebbe tornato a casa (in contrada Cupiccia a Ferentino), invece è passato del tempo e del suo rientro niente. Per cui sarebbe stata la stessa consorte, preoccupata del ritardo, a raggiungere il bosco in collina dove l'uomo stava lavorando, trovandosi di fronte a una scena agghiacciante. Il 59enne è rimasto schiacciato sotto il mezzo agricolo che si è rovesciato senza lasciargli scampo.

La donna in preda al panico ha chiesto subito aiuto ai soccorritori del 118, giunti sul posto con un paio di automezzi, seguiti da vigili del fuoco, carabinieri e personale dello Spresal Asl. I sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso, dovuto allo schiacciamento e alle gravissime lesioni riportate. Da indiscrezioni il corpo esanime dello sfortunato pare fosse in non buone condizioni, quasi irriconoscibile. Il medico legale ha effettuato l'esame esterno, quindi la salma recuperata, grazie all'intervento dei pompieri, la sera stessa è stata trasportata nella cappella del cimitero di Ferentino. Ieri mattina c'è stato un andirivieni mesto e silenzioso di familiari, amici e conoscenti che si sono recati in visita alle spoglie di Benito Maliziola. A febbraio scorso per un dramma simile, in località Costa Camai a Ferentino, perse la vita un altro cittadino del posto, l'ex giudice tributario Arcangelo Del Monte.