Ci sarà anche la Pro loco di Filettino all'evento "Il Cammino dei Templari" in programma il 10 e 11 luglio allo Zoomarine di Roma. Il progetto, ideato dalla Pro loco di Pomezia, con il patrocinio anche dell'Unione nazionale pro loco, è volto a far emergere la storia tra verità e miti sui templari. Il nord Ciociaria ha, nel suo trascorso storico, presenze templari tanto che anni fa a Trevi un'associazione, costituita negli anni 2000, sviluppò un progetto per riportare alla luce, dal punto di vista storico ma anche per un eventuale ritorno turistico ed occupazionale, quell'importante periodo storico.

L'associazione internazionale di studi medievali (Aims) così si chiamava, organizzò un museo templare temporaneo utilizzando tutte le stanze del castello Caetani, una delle dodici fortezze templari presenti in Europa. Intorno a questo furono organizzate tantissime manifestazioni come la cena medievale sempre al castello.

E a detta dei presenti uno degli eventi più belli mai organizzati a Trevi grazie anche alla genialità di Michele Amici che la curò nei minimi dettagli. In quel progetto si parlava di albergo diffuso, corsi antichi mestieri, convegni, una biblioteca multimediale museale e tantissime altre cose che forse avrebbero potuto cambiare le sorti del paese.
Come andò a finire? Come tutte le cose belle ed originali organizzate in un paese dove, volutamente, si fa un passo in avanti e due indietro.