La farmacia comunale di Sora, a partire da questo mese, applicherà uno sconto del 22% sugli assorbenti ogni mercoledì fino ad agosto. In pratica, è come non pagare l'Iva su questi indispensabili presidi igienici. L'importante passo a beneficio delle famiglie sorane è stato fortemente voluto dal sindaco Roberto De Donatis e dall'assessore Natalino Coletta insieme alla farmacia comunale, diretta da Francesco Nota, e alla società Ambiente e Salute Srl guidata dall'amministratore unico Ennio Mancini.

L'iniziativa nasce dall'impegno dell'associazione culturale no profit "Iniziativa Donne" che, nel mese di maggio, avanzò una richiesta in tal senso sia al Comune che alla società municipalizzata. «A Sora avremo la prima farmacia comunale della provincia di Frosinone e tra le prime del Lazio che abbatterà la "tampon tax" ha detto il sindaco De Donatis Ringrazio l'associazione "Iniziativa Donne" per aver puntato i riflettori sui costi degli assorbenti che vanno considerati beni di prima necessità. Ringrazio anche l'assessore Coletta per essersi da subito mostrato sensibile al problema.

Dalla sinergia con il direttore della farmacia comunale, il dottor Nota, e con l'amministratore unico dottor Ennio Mancini, abbiamo centrato pienamente l'obiettivo. Gli assorbenti non possono essere tassati come beni di lusso e come amministrazione abbiamo considerato importante attivarci, in attesa che anche a livello nazionale siano ridotte le imposte su queste tipologie di prodotti femminili».

"Siamo entusiaste, e con noi quanti hanno supportato negli anni questa iniziativa che oggi vede l'atto finale hanno commentato le attiviste di "Iniziativa Donne" Vogliamo porre fine al fatto che i sessi abbiano opportunità diverse ed è giusto proseguire nel percorso di sensibilizzazione per una cultura che azzeri finalmente le disparità di genere, compresa quella sulla tassazione dei beni femminili e maschili. Il Comune di Sora si è dimostrato sensibile e pronto a scrivere una nuova pagina per la città".