Terribile incidente sul lavoro ieri pomeriggio in A1.
Un soccorritore Aci ha perso la terza falange della mano destra mentre cercava di recuperare un mezzo in avaria in territorio di San Vittore del Lazio. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio sulle corsie dell'Autostrada del Sole, dove il mezzo di alcuni appartenenti alle forze dell'ordine è andato in avaria. Celere l'arrivo di uno dei soccorritori Aci per recuperare il mezzo e portarlo in sicurezza. Ma qualcosa non è andata per il verso giusto.

Il soccorritore, impegnato in manovre di routine, forse a causa del malfunzionamento di un alternatore, è stato ferito alla mano destra in modo grave. Con la perdita della terza falange del dito medio della mano destra.
Immediato l'arrivo di un'eliambulanza fatta atterrare sulle corsie dell'A1: il quarantottenne, originario di Caianello, è stato immediatamente trasferito a Roma dove non si esclude che possano aver tentato un'operazione d'urgenza.

Vista la gravità della situazione, per consentire all'eliambulanza di atterrare e poi allo Spresal (a cui sono state affidate le indagini) di procedere nei rilievi, è intervenuta in ausilio la polizia della Sottosezione A1 di Cassino guidata dal comandante Cerilli. Traffico bloccato ma senza gravi ripercussioni.

Doppio incidente
Poche ore dopo il terribile incidente sul lavoro, un secondo sempre in A1, sempre a San Vittore, ha fatto nuovamente scattare i soccorsi: un motociclista ha perso improvvisamente il controllo della sua due ruote finendo fuori strada. Il ragazzo, classe '91 di Benevento, ha riportato in apparenza ferite lievi, anche se inizialmente si era temuto per il peggio. Ambulanze e agenti sempre sul posto per prestare i primi soccorsi. Poi, una volta raggiunto il Santa Scolastica, il peggioramento. Forse per una emorragia cerebrale.
Prognosi riservata.