La ripartenza come obiettivo primario. Come? Con la combinazione tra sport ed economia.
Un evento di grande impatto quello che si è tenuto sabato scorso nella sala convegni del Centro ippico atinate. Una conferenza di presentazione degli eventi sportivi per la stagione 2021-2022, ma anche un'occasione per creare un forte sinergia fra istituzioni, economia e sport per rilanciare l'indotto turistico del Lazio.

Ad aprire i lavori è stato Ferdinando Arcopinto, marketing advisor dell'Unione stampa sportiva italiana, che ha rimarcato come la tenacia e l'impegno del presidente dell'Associazione ippica Atina, Fabio Tamburrini, siano stati fondamentali nel rimettere in moto, attraverso le manifestazioni sportive equestri, il circuito ricettivo locale nonostante la pandemia e gli ingenti danni causati dall'alluvione dello scorso ottobre.
Ad Arcopinto hanno fatto eco le parole del sindaco di Atina, Adolfo Valente. Paolo Di Paolo, l'ingegnere che ha contribuito al progetto "maneggio coperto" finanziato con il bando "Sport e periferie" della Presidenza del Consiglio dei ministri, ha sciorinato una serie di dati: «Sono circa 840 le persone presenti ad ogni concorso ippico.

Quindi, se valutiamo 10 concorsi, avremo 8.400 persone che trascorrono dei weekend di tre giorni sul territorio. Significa circa 30.000 presenze all'anno. Questi ospiti dormono, mangiano e spendono i loro soldi negli hotel, b&b, agriturismi, ma anche nei ristoranti, nelle pizzerie, nei bar, nei supermercati generando un'economia importante sul territorio».

A moderare gli interventi Gianfranco Coppola, presidente dell'Ussi. Sono intervenuti l'assessore regionale al turismo, Valentina Corrado, il sottosegretario alla transizione ecologica Ilaria Fontana, il presidente della Fise Marco Di Paola e il presidente del Comitato Fise regionale Carlo Nepi. In platea i rappresentanti di carabinieri, questura, consiglieri regionali, sindaci del territorio e imprenditori. Tutti convinti che il progetto diverrà un importante attrattore per il turismo sportivo del Centro-Sud Italia.