Grande cordoglio in paese e all'Agenzia regionale protezione ambientale per l'improvvisa scomparsa di Ruggero Bianchi. Aveva 66 anni. I funerali si sono svolti martedì scorso nella chiesa parrocchiale di Santa Barbara.

I suoi colleghi di Arpa Lazio hanno voluto ricordarne così la figura: "Quando pensavamo a Ruggero, dopo la pensione, lo immaginavamo sorridente e solare tra i suoi affetti, in quegli orti e vigneti dove raccoglieva frutti e leggerezza: in quel mondo bucolico, parallelo al suo costante impegno rivolto a controlli tecnici di altissima specializzazione e dalla formazione di giovani tecnici ai quali ha lasciato il proprio modus operandi e la curiosità di chi ha sete di sapere; ciò che più mancherà.

Grazie ad un uomo che ha condiviso con noi un pezzo di strada, indicando la via professionale ma soprattutto umana di chi ha compreso che ottimismo e disponibilità verso il prossimo conducono alla più grande lezione della vita".