Un'altra buona notizia per il settore automotive dopo la mozione di Buschini approvata in Consiglio regionale e dopo la vittoria degli operai della Tiberina che hanno ottenuto la stabilizzazione per i colleghi precari che rischiavano il licenziamento. E siccome non c'è due senza tre, ora un'altra buona nuova arriva direttamente da Fca: così come da noi anticipato nei giorni scorsi, poco fa l'azienda ha comunicato ai sindacati la revoca della cassa integrazione per i primi dieci giorni di luglio. Dunque dopodomani, mercoledì primo luglio, si rientra in fabbrica.

Si lavorerà verosimilmente tutto il mese, fino ad agosto quando poi interverrà la pausa per le ferie estive. Ma secondo quanto trapela a che ad agosto ci sarà qualche giorno di lavoro in più per gli operai. Certamente una buona notizia per gli operai che dopo lo stop totale di marzo e aprile, a maggio e giugno hanno lavorato solo tre giorni al mese. Si lavorerà oltre che su Giulia e Stelvio, anche su Giulietta. Anzi, soprattutto su Giulietta: perchè si smaltiranno gli ultimi modelli della compatta C che entro la fine dell'anno al massimo uscirà fuori di produzione. Poi nel 2021 - e questa è la quarta buona notizia degli ultimi giorni - come conferma dall'Ad Mike Manley ci sarà il nuovo modello della Maserati, il Levantino e a seguire la fusione con Peugeot.