"Per Fortuna ci sarà il Jazz", lo slogan che suona di buon auspicio dal momento che la 25ª edizione di "Atina Jazz" non si terrà causa emergenza sanitaria dovuta al Covid-19.

«Ad oggi siamo costretti a promulgare l'annuncio che non avremmo mai voluto diffondere: la prossima edizione del Festival Jazz, per cui avevamo lavorato con largo anticipo e soprattutto grande entusiasmo, quella dell'edizione estiva 2020 e che avrebbe dovuto tenersi nel capoluogo della Valle di Comino dal 23 al 26 luglio, è stata annullata», le parole del direttore generale di Atina Jazz, Daniele Bartolomucci sanciscono l'inevitabile.

«Questa dolorosa decisione è stata presa dal Comitato Organizzatore di Atina Jazz, a causa del prolungarsi dell'emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di Coronavirus Covid-19 e soprattutto a causa dell'incertezza che rende impossibile al momento la presenza dei tanti artisti in un contesto idoneo affinché la kermesse musicale atinate possa svolgersi in sicurezza per tutti: pubblico e artisti», continua Bartolomucci.

«Prendiamo atto infatti che quest'anno sarebbe stato impossibile realizzare un'edizione di"Atina Jazz" così come l'avevamo sempre immaginata, ideata e proposta al pubblico dei melomani e appassionati», le parole invece del direttore artistico dell'evento musicale, Leonardo Manzari.

«I concerti che erano previsti per questa estate sono già stati riprogrammati per l'estate del 2021 grazie alla collaborazione degli artisti e dei loro agenti che ho personalmente contattato e che si sono detti rammaricati ma è da comprendere come sarebbe stato particolarmente rischioso azzardare un tentativo di programmazione», conclude Leonardo Manzari.

Tutti i concerti previsti per questa estate sono già stati riprogrammati al luglio del 2021 con le date che saranno comunicate nei prossimi mesi.