La notte prima degli esami quest'anno avrà un sapore diverso. C'è ancora oltre un mese di tempo per sostenere quella che sarà la maturità ai tempi del Covid-19.

L'esame di Stato sarà composto da una sola prova orale il 17 giugno, il giorno in cui si sarebbe dovuta tenere la prima prova, quella di italiano. Non ci saranno, infatti, i due scritti previsti prima dello scoppio della pandemia. Il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha confermato l'intenzione di far sostenere agli studenti un esame "serio", pur tenendo conto della situazione di emergenza, con la didattica a distanza che ormai da due mesi vede protagonisti gli studenti. Il ministro ha assicurato l'ammissione di tutti gli studenti dell'ultimo anno a sostenere le prove.

La commissione che valuterà i candidati sarà totalmente interna. I maturandi non nascondono la loro preoccupazione, il timore di non arrivare preparati a uno degli appuntamenti più importanti della vita, e non soltanto di quella scolastica. Le emozioni sono tante e l'impegno di voi ragazzi, seppur a distanza, è tanto.

Noi siamo pronti a raccontare la vostra maturità sulle pagine del quotidiano "Ciociaria Oggi". Inviateci le vostre foto mentre siete alle prese con i libri, seduti davanti al vostro pc per la didattica a distanza, mentre fate videochiamate con i compagni per confrontarvi, per studiare insieme. Indicate nome, cognome, classe, istituto scolastico. Questo è l'indirizzo mail: esami2020@editorialeoggi.info