Una grande esercitazione di Protezione Civile nella provincia di Frosinone. È quella organizzata dal comitato di Frosinone della Croce Rossa Italiana in collaborazione con le istituzioni del territorio.

Venerdì 29 e sabato 30 marzo, a San Donato Val di Comino, verrà simulato un evento sismico di magnitudo 5.2. La Croce Rossa, insieme all'Agenzia Regionale di Protezione Civile, alle associazioni di Protezione civile del territorio e a tutta la struttura che opera in questo settore, compresa la Prefettura, darà vita a un'esercitazione che vedrà interessati circa 250 soccorritori.

"La scelta di San Donato non è casuale per questo evento, denominato "Cominium 2019" - sottolineano dalla Cri Frosinone - La Valle di Comino è, infatti, una zona ad elevato rischio sismico e la Croce Rossa, rispondendo al bando dell'Agenzia Regionale di Protezione Civile, intende appunto fornire alla popolazione gli strumenti necessari per sapere come comportarsi in caso di un fenomeno simile. L'impegno di tutte le parti coinvolte sarà notevole. Oltre alle associazioni sono stati invitati a partecipare quattro comuni: San Donato Val di Comino, Alvito, Vicalvi e Settefrati".

I due giorni dell'esercitazione "Cominium 2019" coinvolgeranno i cittadini di tutte le fasce d'età. Venerdì mattina la simulazione vedrà protagonisti gli studenti, con le prove di un'evacuazione in seguito ad un terremoto. Verrà attivato il protocollo di Protezione Civile utilizzato in caso di eventi sismici di forte intensità. Il giorno successivo, invece, l'attenzione sarà incentrata su tutto il resto della popolazione, con una nuova esercitazione di evacuazione dal centro abitato a seguito di un sisma di magnitudo 5.2.

Nel pomeriggio di sabato, invece, a San Donato sarà presente anche il Prefetto Ignazio Portelli che farà il punto della situazione sui risultati conseguiti dall'esercitazione. Il Comitato di Frosinone della Croce Rossa Italiana intende dedicare particolare attenzione alla parte formativa dell'evento: dei cittadini consapevoli e informati su cosa fare per cercare di affrontare nel miglior modo possibile una calamità naturale  come un terremoto possono aiutare se stessi e il resto della popolazione in situazioni di questo genere.