Solo un perfetto coordinamento può dare speranza di buona riuscita contro il terrorismo. In prefettura, nel vertice con tutte le forze dell'ordine, sono stati perfezionati e ratificati i provvedimenti già presi nelle ore successive al terribile attentato di Parigi. L’attenzione resta alta sulle sedi istituzionali e si amplia ad una lunga serie di possibili obiettivi. Tra questi, così come dichiarato dal questore Filippo Santarelli, strade, autostrade, stazioni ferrovie e stazioni di autobus. L’azione stragista compiuta dai terroristi a Parigi ha dimostrato come gli attentati fossero rivolti alle persone normali nei momenti di vita quotidiana. «Presteremo attenzione ai luoghi di aggregazione - ha detto Santarelli - Centri commerciali, cinema, luoghi di culto, di qualsiasi culto senza distinzione di fede, ma anche attività industriali e commerciali con maggiore attenzione a quelli di sigle di Paesi maggiormente esposti come Stati Uniti, Inghilterra e Francia». Estesa la vigilanza anche allo stadio per le partite del Frosinone. L'attività di prefiltraggio sarà più radicale.