Dopo l'importante vittoria ottenuta domenica scorsa sul campo dell'Ascoli, che gli ha permesso di risalire la classifica dal nono fino all'attuale quinto posto, questo pomeriggio il Frosinone è chiamato a un'immediata conferma nella partita in programma alle 15 al "Benito Stirpe" contro la Virtus Entella. Formazione che appaia i giallazzurri nella graduatoria generale. Una vera e propria sfida play off, quindi, che l'undici di Alessandro Nesta non deve fallire in alcun modo. Dopo che nelle ultime due gare interne il Frosinone ha rimediato un solo punto (sconfitta contro il Crotone e pareggio con il Pordenone), è arrivato il momento di tornare a sorridere anche in una gara casalinga.

Se poi tutti questi motivi non dovessero bastare per rendersi conto di quanto oggi sia importante conquistare l'intera posta in palio, c'è anche da dire che i canarini hanno l'occasione giusta per poter vendicare l'ingiusta sconfitta della partita di andata.
Ne l l 'incontro giocato al Comunale di Chiavari, infatti, il miglior Frosinone forse mai visto in trasferta in questa stagione, fu sconfitto per 1 a 0 nei minuti di recupero grazie a un ingenuo calcio di rigore procurato da Salvi e trasformato da Mancuso.
Il tutto non dopo aver creato innumerevoli palle gol, colpito due legni e fallito un penalty con Ciano.

L'aspetto tecnico e tattico
Passando a questo punto a quello che sarà da parte del Frosinone l'aspetto più prettamente tattico e tecnico di questa sfida odierna, per quel che concerne il modulo Nesta andrà chiaramente avanti con il suo 3-5-2. Rispetto alla vittoriosa gara di domenica al "Del Duca", però, ci saranno almeno due novità di formazione che riguarderanno i rientri di Ciano e Dionisi che hanno scontato il turno di squalifica. Per il resto si va verso la conferma in blocco dell'undici anti Ascoli, anche in considerazione del fatto che sarà ancora indisponibile Paganini sempre alle prese con la contrattura che lo ha fermato all vigilia dell'incontro con i bianconeri di Zanetti, così come nella lista dei convocati non fanno parte Tribuzzi e Matarese che, come diciamo a parte, sono stati ceduti in prestito.

In definitiva l'undici anti Virtus Entella dovrebbe vedere Bardi in porta, schierato alle spalle della classica difesa a tre composta da Brighenti sul centro destra, Capuano sulla corsia opposta e Ariaudo in mezzo. A centrocampo si va verso la conferma di Salvi per quanto riguarda la fascia destra, con Beghetto su quella opposta. I tre centrali saranno quindi Rohden, Maiello e Tabanelli. In attacco, come detto, ci saranno i rientro di Ciano e Dionisi che dovrebbero essere preferito a Citro e Novakovich, la coppia titolare domenca al "Del Duca" e ad Ardemagni, l'ultimo acquisto in casa Frosinone.