Mentre il Frosinone tarda ad ufficializzare l'acquisto del terzino sinistro Salvatore D'Elia (1989) dall'Ascoli, sembra riprendere quotala trattativa tra le due società circa lo scambio tra gli attaccanti Marcello Trotta (1992) e Matteo Ardemagni (1987). Come è ormai noto, il primo avrebbe dovuto raggiungere le Marche per porsi a disposizione del tecnico Paolo Zanetti, mentre il secondo avrebbe dovuto percorrere il tragitto inverso per far parte dell'organico giallazzurro. Quando sembrava che tutto fosse a posto, le due società hanno interrotto l'incontro non riuscendo a trovare l'accordo sull'importo del conguaglio che l'Ascoli avrebbe dovuto versare nelle casse del Frosinone.

Si è anche cercato di superare l'ostacolo aggiungendo il centrocampista Alberto Gerbo e l'attaccante Luca Matarese per fare quadrare ugualmente i conti con il doppio scambio di calciatori, ma anche dopo questa possibile soluzione, la trattativa è entrata in una situazione di stallo. Nelle ultime ore, però, sembra che le due società abbiano deciso di sedersi di nuovo attorno altavolo per riallacciare i fili del discorso e arrivare alla definizione della trattativa. Nel frattempo sembra che sulla punta canarina abbia di nuovo messo gli occhi lo Spezia, anche perchè il direttore sportivo del sodalizio ligure, Guido Angelozzi, conosce bene Trotta per averlo avuto nel Sassuolo.

Attesa per l'arrivo di D'Elia
Da tutti le parti si dice che Salvatore D'Elia non indosserà più la maglia dell'Ascoli ma passerà al Frosinone. Si aggiunge che l'accordo è stato raggiunto sulla base di due anni e mezzo di contratto e che il difensore avrebbe dovuto sottoporsi alle visite mediche nella mattinata di ieri. Dopodiché sarebbe dovuto giungere nel capoluogo. Quest'ultimo particolare, che è poi quello più importante perchè dimostrerebbe che il discorso del trasferimento dall'Ascoli al Frosinone è stato veramente definito, non si è verificato. Anzi da parte del Frosinone ancora silenzio assoluto sulla trattativa. Se non è stata resa ufficiale significa che ancora non può essere ritenuta completa in tutti i suoi dettagli. Comunque quello che non è successo fino a ieri potrebbe verificarsi nella giornata odierna. Possiamo poi aggiungere che Salvatore D'Elia ha incrociato il Frosinone in sei partite, tutte giocate nel campionato di Serie B. Prima dell'inizio del campionato, poi, ha affrontato per la settima volta il Frosinone nell'amichevole che, giocata ad Ascoli, è finita con il successo dei canarini conil risultato di 1 a 0 (gol di Ciano). Il terzino sinistro ha affrontato i canarini con la maglia del Portogruaro, del Vicenza e anche del Bari

Seduta al gran completo
Dal mercato passiamo al campo. La squadra sta continuando la preparazione in vista dell'incontro di venerdì sera (fischio d'inizio alle ore 21) al "Benito Stirpe" contro il Pordenone. È stato il secondo allenamento della fase "due" di lavoro iniziata domenica pomeriggio sul campo della "Città dello Sport". Nesta ha potuto contare su tutta la rosa senza eccezione alcuna. Quella di ieri è stata anche la seconda seduta effettuata in gruppo da Marcus Rohden, ormai recuperato dopo l'infortuno al ginocchio. La mezzala si è allenata senza problemi e avrà a disposizione ancora tre sedute per ritrovare una condizione accettabile se il tecnico deciderà di utilizzato nel corso dell'impegnativa partita. Ieri pomeriggio, comunque, la squadra ha dapprima svolto un lavoro di forza sul campo per poi effettuare una serie di partitelle a tema per concludere la seduta con la solita su campo ridotto. Dunque tutti i canarini sono in buone condizioni e Nesta avrà il problema di mettere in campo la formazione migliore, cioè formata dai canarini più in forma sotto l'aspetto fisico e mentale.