Canarini di nuovo in campo ieri pomeriggio per cominciare a preparare la partita di Coppa Italia in programma giovedì (ore 18) allo stadio "Tardini" contro il Parma di Roberto D'Aversa e anche perguardare conentrambi gli occhi all'incontro di campionato di tre giorni dopo. Sempre in trasferta ma sul manto sintetico di quinta generazione dello stadio "Romeo Menti" di Castellammare di Stabia. Due impegni importanti, nel giro di pochissimo tempo, che sarà difficile onorare al meglio dal momento che Alessandro Nesta, anche in considerazione della gara giocata e vinta domenica scorsa, dopodomani quasi certamente farà ricorso a un turnover che riteniamo sarà anche ampio.

Per il semplice motivo che l'esperienza insegna che un campionato, difficile e dispendioso qual'è quello della Serie B, si deve affrontare attingendo il più possibile ai migliori della rosa. Ma per farlo è necessario che i calciatori, che la compongono, abbiamo nelle gambe un minutaggio in grado di garantire un rendimento accettabile sotto ogni aspetto. Ed allora l'incontro con il Parma va inquadrato nell'ottica di utilizzare nelle tre gare in sette giorni il maggior numero di calciatori, tenendo sempre nella massima considerazione che sia l'impegno di Coppa Italia esia quello di campionato dovranno essere onorati perchè lo impone lo sport.

La seduta di ieri pomeriggio
Ieri pomeriggio i canarini sono tornatiincampo persvolgerelaseconda seduta settimanale. Tutti abili e arruolati con l'eccezione di Dionisi, che ha continuato a fare scarico, e di Krajnc che si è allenato a parte dopo aver saltato la gara con l'Empoli. Alessandro Nesta ha impegnato la squadra con una serie di possessi palla e con delle partitine a tema concluse dal galoppo sulla palla a campo ridotto. Per quanto riguarda, invece, la formazione, che il tecnico schiererà inizialmente allo stadio "Tardini", l'unico che sicuramente ne farà parte è Luca Paganini che dovrà saltare per squalifica l'impegno di campionato.

Nel ruolo di esterno che ricopre normalmente, ma anche come mezzala, e questo dipenderà dalla disponibilità che avrà Nesta nei due ruoli. Per il resto ci saranno novità in ogni reparto, a cominciare dall'estremo difensore che potrebbe essere Iacobucci se il tecnico deciderà di dare u turno di riposo a Bardi. In difesa la novità più importante potrebbe essere rappresentata dal debutto in maglia giallazzurra del 25enne difensore polacco Szyminscki che, dopo aver saltato le due gare di Coppa e le prime sette di campionato, è tornato ad essere disponibile il 21 ottobre scorso, dopo la partita con il Livorno, ma senza mai scendere in campo. Per il resto più novità che conferme.