uella odierna potrebbe essere la giornata giusta in casa Frosinone per completare l'attuale rosa di Alessandro Nesta con l'arrivo di un' attaccante. Il nome resta top secret, ma di certo sarà un calciatore che proviene dall'estero e con caratteristiche fisiche molto simili a Daniel Ciofani. Si tratta tra l'altro di un Under 23, ma vanta una buona esperienza nel calcio che conta dopo la stagione scorsa giocata in Olanda e quella attuale iniziata nella Serie B inglese.

Non ultimo, il ragazzo ha collezionato anche tre presenze con la nazionale del suo Paese. E sarà questa l'unica e ultima new entry in casa Frosinone per quanto riguarda questa fase di calcio mercato che si chiuderà lunedì. Qualcosa, invece, potrebbe verificarsi in uscita. O meglio il Cagliari potrebbe tornare alla carica per assicurarsi le prestazioni di Luca Paganini. L'unico calciatore che il club di Viale Olimpia lascerebbe partire, a differenza ad esempio di Capuano che il Frosinone non ha m,asso sul mercato. Mentre per quanto riguarda la linea mediana i canarini sono in abbondanza considerando gli arrivi di Rohden e Haas, e quindi Paganini non lascerebbe vuoti a livello numerico, nulla si muove in difesa visto l'infortunio che terrà Szyminski lontano per molto tempo dai campi di gioco.

La seduta di allenamento
Intanto anche ieri la squadra ha continuato a preparare la gara di domani sera al "Benito Stirpe" contro l'Ascoli. I canarini si sono ritrovati nel pomeriggio e dopo la fase di riscaldamento si è passati a un lavoro tattico. Tutti presenti ad eccezione dei soliti Rohden e Szyminski. Il centrocampista ha continuato a lavorare a parte a causa del problema all'adduttore, mentre il difensore è sempre a riposo a causa della frattura alla mandibola.

Probabile undici iniziale
Per quanto riguarda quella che potrebbe essere la formazione che Nesta potrebbe mandare in campo dall'inizio contro i bianconeri, dopo aver giocato gli ultimi 23 minuti (recupero compreso) della partita persa al "Dacia Arena" contro il Pordenone, Federico Dionisi.
Perché nella partita del debutto al "Benito Stirpe", con un Ascoli che al contrario dei canarini ha avuto un inizio di campionato sicuramente positivo grazie al successo sul Trapani, bisognerà mettere in campo gente decisa e grintosa.
Lunedì sera alla "Dacia Arena" di Udine l'attaccante ex Livorno è stato gettato nella mischia quando la frittata i canarini l'avevano già fatta, mentre questa volta potrebbe essere diverso.

Per il Frosinone quello di Dionisi rappresenta un recupero sicuramente importante dal momento che le qualità tecniche del calciatore si conoscono come pure la voglia che ha di tornare a giocare e a fare gol. Dovrebbe quindi lui una delle novità dello schieramento che il tecnico manderà in campo all'inizio della partita che il Frosinone dovrà far sua al di là delle difficoltà, rappresentate dall'avversario di turno.

Oltre a quella di Dionisi in campo, altre novità rispetto alla gara do esordio non dovrebbero esserci. Forse nel ruolo di mezzala sinistra soprattutto se Haas sarà riuscito a raggiungere una condizione fisica tale da permettergli di garantire un rendimento costante per la tutta la durata della gara. In questo caso il sacrificato potrebbe essere Mirko Gori, se Nesta confermerà Maiello nel ruolo solito di play di centrocampo, oppure proprio l'ex Empoli.

Per il resto non vediamo in quali altri ruoli il tecnico possa apportare cambiamenti rispetto all'undici che ha schierato contro il Pordenone. Ne consegue che il Frosinone potrebbe affrontare la formazione di Paolo Zanetti con Bardi tra i pali e davanti al'estremo difensore la difesa a quattro confermata in blocco e con Salvi e Beghetto terzini e con il duo Brighenti-Ariaudo centrali. Detto del centrocampo con Paganini, Maiello e Haas, resta l'attacco con Ciano trequartista e con Dionisi e Trotta terminali della fase offensiva canarina.

È soltanto una ipotesi di formazione in attesa che Nesta decida la sua. Che sarà, ovviamente, quella che affronterà l'Ascoli al fischio d'inizio dell'arbitro teramano Di Martino. Oggi con inizio alle ore 17,30 è prevista una nuova seduta di allenamento, mentre domani ci sarà la classica rifinitura