Anche Marcus Rohden è diventato canarino. La società di Viale Olimpia ha infatti ufficializzato ieri pomeriggio l'arrivo alla corte di Alessandro Nesta dell'esperto centrocampista, svincolatosi dal Crotone, con il seguente breve comunicato: «Il Frosinone Calcio comunica di aver depositato il contratto del calciatore Marcus Rohden. Il centrocampista svedese classe 1991 ha firmato un accordo fino al 30 giugno 2022». Fin qui la nota del sodalizio giallazzurro che era nell'aria dopo i due comunicati di lunedì, relativi a Nicolas Haas e a Fabio Eguelfi. Che sono giunti dall'Atalanta a titolo temporaneo anche se per il centrocampista svizzero la formula completa prevede anche il dirito di riscatto che può esercitare il Frosinone e che si tramuterà in obbligo in caso di promozione nella massima serie.

La carriera di Rohden
Dopo aver disputato sette campionati in Svezia ed aver indossato la maglia dell'Under 21, il centrocampista è stato selezionato per la nazionale svedese che ha preso parte ai campionati mondiali giocati in Russia nel 2018. 256 incontri in carriera (39 gol) dei quali 84 disputati in Italia nelle ultime tre stagioni con la maglia del Crotone. 63 in serie A e i restanti 21 nel campionato di serie B 2018/2019. Il ruolo preferito è quello di centrocampista centrale. Con l'arrivo di Nicolas Haas, di Fabio Eguelfi e di Rohden, il Frosinone ha ancora la possibilità di acquistare un over 23 per coprire le 18 caselle della lista A, da presentare in Lega prima dell'inizio del campionato. E, come ormai è noto, dovrebbe essere completata con l'arrivo di un attaccante di peso dopo la cessione di Daniel Ciofani alla Cremonese. Sarà l'ultima vera fatica che il direttore sportivo Ernesto Salvini dovrà superare con l'aiuto di Alessandro Frara, per chiudere in maniera estremamente positiva il discorso che riguarda una campagna di potenziamento della squadra, concluso oltre ogni aspettativa. A meno di poco probabili colpi di scena che, se ci saranno, non potranno intaccare la solidità dell'impianto di squadra sul quale ha iniziato a lavorare Alessandro Nesta. Comunque per quanto riguarda l'acquisto della pedina ancora mancante in attacco, non ci sono novità.
L'obiettivo principale dovrebbe restare Diego Falcinelli (1991) ma la trattativa con la società felsinea non è semplice, considerato l'ingaggio oneroso dell'attaccante.

Ripresa della preparazione
Prima seduta di allenamento ieri pomeriggio sul campo della "Città dello Sport" per i canarini in vista della seconda partita di Coppa contro il Monopoli e soprattutto per Haas, Eguelfi e Rohden in maglia giallazzurra. Dopo la Carrarese, battuta 4 a 0, un'altra squadra di Serie C sulla strada di Gori e compagni che hanno l'intenzione di proseguire l'avventura nella importante competizione calcistica. Alessandro Nesta ha chiesto a tutti il massimo impegno per onorare al meglio la Coppa e la squadra ha risposto in pieno alle sollecitazioni del tecnico, offrendo una prestazione di tutto rilievo contro l'av versario di Baldini. Al di là del rotondo risultato con il quale si è chiusa la gara. Tornando alla ripresa della preparazione di ieri pomeriggio, c'è da dire che Alessandro Nesta ha impegnato la squadra dapprima in un intenso lavoro in palestra per continuare, poi, sul campo. Qui il tecnico ha fatto svolgere una serie di esercitazioni tecniche, concluse con una alcune partitelle a tema. Lavoro differenziato per Besea, Dionisi, Capuano e Szyminski.