Da oggi ogni momento è buono per conoscere il successore di Marco Baroni sulla panchina del Frosinone. I giorni del lungo e difficile casting giallazzurro sono ormai alle spalle, dopo aver lasciato il posto alla fase più delicata della riflessione e, quindi, della scelta che è chiamato a fare il presidente Maurizio Stirpe. Quanti sono gli allenatori che il patron del club di Viale Olimpia ha visto o sentito insieme al direttore sportivo Ernesto Salvini? Qualcuno sarà sicuramente sfuggito oltre quelli che, giornalmente, sono apparsi sulle nostre pagine. Si è comunque trattato di tecnici, più o meno giovani ma tutti con un bagaglio più meno pesante di esperienza e di risultati conquistati con il lavoro sul campo.

Mercoledì 5 giugno scorso, il presidente Maurizio Stirpe, nel corso della intervista rilasciata su Rai Radio 1 Sport, abbozzò anche il profilo dell'allenatore che il Frosinone doveva trovare per porlo sulla panchina lasciata vuota da Baroni. Ebbene, tra l'altro, il patron disse tra l'altro che «i nomi accostati al Frosinone finora sono di giovani tecnici, in via preferenziale gradiremmo che si sedesse sulla nostra panchina un allenatore di prospettiva che abbia già dimostrato le sue qualità con qualche risultato di rilievo. Se riuscissimo a trovare un allenatore con voglia di sposare il nostro progetto e che abbiagià dimostratodicompetere per obiettivi importanti, non ci faremmo scrupolo a prenderlo».

Ebbene al tirare delle somme, la pista preferenziale dovrebbe essere stata proprio quella che conduce ad alcuni tecnici che alla giovane età possono aggiungere anche risultati apprezzabili. Insomma il nome dell'allenatore del nono campionato di serie B che il Frosinone dovrà disputare, potrebbe uscire dai tre tecnici che sono Alessandro Nesta, 43 anni compiuti il 19 marzo, Fabio Grosso, 42 anni da compiere il 29 novembre prossimo e, infine, Vincenzo Italiano, 42 anni il 10 dicembre prossimo.

Il difensore ex Lazio e campione del mondo ha allenato il Perugia che ha portato a disputare i play off per la serie A; L'ex difensore della Juve e campione del mondo ha allenato fino a due giornate dal termine del campionato il Verona, neo promosso nella massima serie; l'ex centrocampista di Chievo e Verona, con cui ha conquistato due promozioni in A, domani sera guiderà il Trapani nella finale per occupare l'ultimo posto ancora vacante nella Serie B. Sono stati sentiti altri allenatori a cominciare da Davide Nicola e da Roberto Venturato per finire con Fabio Caserta,  Giuseppe Iachini e Pippo Inzaghi. Insomma un ventaglio ampio e una scelta difficile.