Mentre la società canarina nella persona del responsabile dell'Area Tecnica e neo direttore sportivo Ernesto Salvini è al lavoro per chiudere la trattativa con l'allenatore con il quale il Frosinone affronterà il prossimo campionato di Serie B, il consulente di mercato confermato dal presidente Maurizio Stirpe, Stefano Capozucca continua a sondare il mercato per riuscire a piazzare buona parte dei calciatori canarini che sono sotto contratto con il club quantomeno fino a giugno 2020. Stiamo parlando di sedici elementi che erano in rosa già nell'ultimo campionato di Serie A (i portieri Francesco Bardi che ha scadenza 2022 e Alessandro Iacobucci 2020; i difensori Lorenzo Ariaudo 2021, Marco Capuano 2021, Luka Krajnc 2022 e Nicolò Brighenti 2021; i centrocampisti Mirko Gori 2020, Raffaele Maiello 2022, Raman Chibsah 2021, Andrea Beghetto 2022, Francesco Zampano 2021 e Luca Paganini 2020; gli attaccanti Daniel Ciofani 2021, Camillo Ciano 2021, Federico Dionisi 2021 e Marcello Trotta 2022), ai quali bisogna aggiungere i sei rientri dai prestiti: Michele Volpe, Emmanuel Besea, Alessandro Gori, Nicola Citro, Alessio Tribuzzi e Luca Matarese.

A proposito di quest'ultimi e in particolare Matarese, Volpe e Besea, nell'ultima stagione giocata tra i cadetti con il Frosinone erano in età under, mentre adesso al loro ritorno saranno tutti over. Il club frusinate sarà, quindi, obbligato a cedere prima di poter acquistare. E qui entra in ballo Capozucca che, a differenza di quanto dichiarato dal presidente Maurizio Stirpe "si occuperà esclusivamente del mercato in uscita", alla resa dei conti sarà indirettamente chiamato anche a lavorare sulle operazioni in entrata. Ci spieghiamo meglio. Alcune delle società interessate ai vari Ciano e Paganini su tutti, e parliamo di club della massima serie quali Parma e Spal per il primo, sempre gli estensi e soprattutto il Cagliari per il secondo, avrebbero intenzione diacquistare illoro cartellino non solo attraverso un esborso economico, ma anche inserendo una contropartita a livello di calciatori.

In questo caso il lavoro di Capozucca non riguarderebbe come detto il solo mercato in uscita, ma anche in entrata.
Premesso ciò entriamo più nel dettaglio di quelle che sono le trattative che fin qui ha iniziato a impostare il consulente di mercato dei canarini. Come accennato in precedenza, sia Paganini che Ciano piacciono alla Spal, ma sul secondoè almomentoin vantaggioil Cagliari. Per l'esterno la società sarebbe pronta a versare nelle casse del Frosinone un milione e mezzo dieuro piùungiocatore. La società estense, invece, pagherebbe il cartellino di Ciano circa due milioni con l'aggiunta di due calciatori. Non è da escludere che la contropartita tecnica potrebbe riguardare Salamon e Viviani che la Spal aveva già dato in prestito per il campionato appena concluso. Il primo, tra l'altro, è uno dei pochi canarini dell'ultima stagione che non ha lasciato libera la sua residenza nel capoluogo ciociaro. Passando al secondo, che da gennaio a fine campionato ha dimostrato poco o nulla tra infortuni e qualche prestazione insufficiente, c'è da dire che per il suo ruolo il Frosinone ha già in rosa ben quattro giocatori: Maiello, Gori, Chibsah e Besea, anche se gli ultimi tre con caratteristiche tecniche diverse.

Per molti altri ci sono diverse richieste dalla B
Se Ciano e Paganini rappresentano le punte di diamante del prossimo mercato canarino, bisogna comunque aggiungere che ci sono altri calciatori dell'attuale rosa giallo-azzurra ai quali sono interessanti diversi club di Serie B. Su tutti Dionisi, Maiello, Ariaudo, Chibsah, Gori e Beghetto anche se non durante la sessione di trattative potranno esserci altre svolte.