È ufficiale, Fabio Caserta non sarà l'allenatore del Frosinone Calcio, ma resterà alla guida delle 'vespe'. Lo comunica in una nota ufficiale, diramata alla stampa locale, la stessa società della Juve Stabia: "Il Presidente Andrea Langella, in relazione alle notizie che quotidianamente vengono riportate da alcuni Organi d'informazione, ed al fine di evitare equivoci ed inutili fraintendimenti, precisa che mister Fabio Caserta è e sarà l'allenatore della prima squadra. S. S. Juve Stabia". Il club canarino prosegue dunque nella ricerca della figura più adatta a ricoprire il ruolo di tecnico dopo il divorzio da Marco Baroni. Tra i nomi più gettonati figurano quelli di Massimo Oddo, Alessandro Nesta, Cristian Bucchi. Girano anche voci sui profili di Serse Cosmi o Aurelio Andreazzoli e non sono esclusi colpi a sorpresa.

Nella giornata di era stato dato praticamente per scontato l'arrivo di Fabio Caserta, tecnico calabrese, sulla panchina ciociara, a ereditare il posto lasciato vacante da Baroni. In tarda serata, poi, un bel passo indietro. Poco prima della mezzanotte a fare il giro del web è una notizia di tutt'altro tenore: l'allenatore delle 'vespe' avrebbe scelto il cuore piuttosto che l'ingaggio, e di continuare con il progetto della Juve Stabia dopo averla guidata brillnatemente nell'ultima stagione.

Il club di Castellammare di Stabia, infatti, è reduce da una cavalcata strepitosa in serie C: battendo la Vibonese per 2-1 tra le mura amiche, la squadra campana ha ottenuto con con due giornate d'anticipo la promozione in Serie B, il giusto coronamento ad un campionato condotto fin dall'inizio. Fabio Caserta è stato l'artefice, assieme ai suoi uomini, di questo sogno diventato realtà e grazie al successo ottenuto, diverse sono state le società che hanno puntato gli occhi su di lui, tra queste in primis il sodalizio di Viale Olimpia.

Stando però alle ultime indiscrezioni, il mister avrebbe deciso di restare a capo dello staff tecnico stabiese, il primo in cui ha rivestito il ruolo di allenatore dal 2017, dopo aver svolto quello di vice nell'anno precedente. E anche la società di patron Langella pare disposta a fare tutto il possibile per trattenere il tecnico. Queste sono dunque ore decisive. Ore importanti per disegnare il futuro dell'allenatore e soprattutto quello del Frosinone Calcio, a questo punto alla finestra, attento a individuare la figura più adatta al progetto giallazzurro del presidente Maurizio Stirpe. 

di: Cristina Lucarelli