Ultima trasferta della stagione per il Frosinone che al "Giuseppe Meazza" sarà chiamato a salvare l'onore di fronte alla squadra di Gattuso. La retrocessione arrivata con tre giornate di anticipo, infatti, ha messo solo l'accento su una stagione fallimentare, iniziata in ritardo per le note vicende post Palermo ma terminata fin troppo presto con l'addio alla massima serie. Le ultime due partite contro Milan e Chievo Verona, quindi, dovranno essere utili solo per programmare al meglio il prossimo campionato cadetto. Se, infatti, la stagione che sta volgendo al termine è stata caratterizzata dall'handicap della diatriba play off, la prossima è per certi versi già iniziata. Tanti i nodi da sciogliere, a partire dall'allenatore e dal direttore sportivo, due fattori determinati per allestire una rosa in grado di competere per il vertice nella prossima Serie B.

La stessa rosa che vedrà il ritorno di tanti giovani di rientro dai prestiti: da Besea a Matarese passando per Tribuzzi, Volpe, Alessandro Gori e Citro oltre che Joel Campbell per il quale i messicani del Club Leon vantano un diritto di riscatto. Toccherà al nuovo ds (praticamente certo l'addio del consulente di mercato Stefano Capozucca) capire chi potrà essere utile alla causa e chi sarà girato altrove a maturare esperienza. Ma, intanto, c'è da pensare alla trasferta di Milano contro i rossoneri dove, come successo già contro l'Udinese, mister Baroni potrebbe dare spazio a quei calciatori che sono di proprietà del Frosinone e non ai vari Pinamonti, Goldaniga, Sportiello o Molinaro che, presumibilmente, saluteranno definitivamente la Ciociaria il prossimo giugno.

Dal campo
Come si legge sul sito ufficiale del club seduta pomeridiana al "Benito Stirpe" per i giallazzurri che anche ieri hanno lavorato in vista della gara di domenica a San Siro contro il Milan. Agli ordini di mister Marco Baroni la squadra ha svolto delle esercitazioni tattiche ed una partitella a campo ridotto. Paganini è tornato in gruppo al pari di Andrea Pinamonti, rientrato dagli impegni con la nazionale Under 20. Chibsah ha lavorato ancora a parte, terapie invece per Salamon e Gori. Oggi alle ore 10:30 si è tenuta la seduta di rifinitura al "Comunale" di Ferentino, nel primo pomeriggio invece i ragazzi partiranno per Milano.

La probabile formazione
Scontata la squalifica è tornato a disposizione Marco Sportiello: l'estremo difensore ex Fiorentina e Atalanta, però, potrebbe lasciare spazio nuovamente a Francesco Bardi. Nel pacchetto arretrato il tecnico dei ciociari potrebbe riproporre la stessa linea vista contro i friulani domenica scorsa, ovvero quella composta da Brighenti, Ariaudo e Capuano, quest'ultimo in ballottaggio con Goldaniga. Il rientro di Paganini in gruppo consente, inoltre, di ipotizzare un centrocampo molto simile a quella che ha fronteggiato l'Udinese: il numero 7 e Beghetto copriranno le corsie laterali mentre in mezzo ci saranno ancora Sammarco e Valzania con l'inserimento di uno tra Cassata e Maiello. Abbastanza improbabile, infatti, che mister Baroni possa riproporre Ciano alle spalle delle duepunte, più percorribile l'ipotesi del solito 3-5-2 con l'ex Crotone, Ciofani, Trotta e Dionisi a giocarsi le due maglie nel reparto offensivo.