Finché c'è campionato c'è speranza. Sei punti di fila, battute Parma e Fiorentina, accelerazione improvvisa nella cosa salvezza. Da quando il Frosinone aveva rischiato di finire fuori carreggiata perdendo in casa con la Spal sembra trascorsa un'èra geologica. Nel frattempo il mondo della Serie A è cambiato, alcune squadre si sono ritrovate quasi senza obiettivi, in altre si è acceso il sacro fuoco della competizione.

Il vulcano Frosinone ha eruttato sei punti (sei!) che potrebbero riscrivere il fondo della classifica soprattutto se l'inerzia si confermerà nella prossima, difficile, quasi proibitiva gara contro l'Inter di domenica sera. Se c'è una cosa alla quale i giallazzurri ci hanno abituato è che nel loro modo di affrontare le battaglie non bisogna mai dire mai. L'incredibile è sempre dietro l'angolo. La sorpresa, il contro pronostico, gli stimoli, la reazione, la testa. Fattori al momento incalcolabili.