Dopo le ultime due sconfitte interne con la Roma e il Torino, separate dal buon pareggio conquistato a Genova, il Frosinone di Marco Baroni proverà a rialzare la testa nella prossima gara che dovrà giocare domenica al "Castellani" di Empoli. Contro un avversario che, se in Serie B ha avuto spesso buon gioco negli scontri diretti, nella massima serie è riuscito a far suo soltanto un punto dei nove a disposizione perdendo le altre due gare. Una anche sul campo amico. Con questa premessa, è scontato che Ciano e compagni torneranno a giocare al "Castellani" per dare un nuovo dispiacere ai toscani che, se vantano attualmente cinque punti nei confronti del Frosinone, non è che possono starsene tranquilli e sicuri quantomeno di mantenere inalterato l'attuale vantaggio.

Comunque la posizione più scomoda l'hanno proprio i canarini che stanno per iniziare un mino-ciclo di partite molto importante. Se sfruttato bene, potrebbe permettere alla squadra di Baroni si guadagnare punti preziosi per annullare l'attuale handicap nei confronti delle formazioni che sono avanti in classifica. Tre partite soltanto ma la posta in palio può essere decisiva per quanto riguarda la permanenza nella massima serie.

Mini ciclo di partite decisivo
Nella domenica in cui il Frosinone giocherà a Empoli, il Bologna sarà impegnato sul terreno di gioco dello stadio Olimpico contro il Torino; la Spal ospiterà i giallorossi del neo tecnico Ranieri e, l'Udinese giocherà al "San Paolo" contro il Napoli.
Nel turno successivo, subito dopo la sosta in programma il 24 marzo, il Frosinone ospiterà la Spal, il Bologna giocherà al "Dal l'Ara" con il Sassuolo, l'Empoli affronterà in trasferta la Juventus e l'Udinese se la vedrà con il Genoa. Nella terza partita del mini-ciclo, il Frosinone giocherà ancora in casa ospitando il Parma, il Bologna andrà a Bergamo per affrontare l'Atalanta; la Spal sarà ospite del Napoli; l'Udinese, infine, si recherà a Milano per affrontare l'undici di Rino Gattuso.Tre turni di gare soltanto, ma sicuramente importanti se non decisive per tutte le formazioni interessate.

Quello che balza evidente agli occhi di tutti è il fatto che il percorso meno impegnativo dovrà effettuarlo proprio il Frosinone che giocherà due turni in casa. Al pari dell'Empoli e dell'Udinese, ma con la differenza di non dover affrontare squadre che non sono di prima fascia. Per questo abbiamo già tenuto a precisare che, se sfruttate bene dai canarini, le tre gare possono fornire la svolta che i supporter giallazzurri sperano da sempre.

Oggi doppia razione di lavoro
Dopo la seduta di scarico di lunedì e il riposo di ieri, la squadra tornerà in campo oggi per sostenere una doppia razione di allenamenti. Se lunedì scorso tecnico e giocatori hanno parlato della gara persa con il Torino, da stamane si comincerà a preparare la trasferta di Empoli. Baroni può affrontarla con la rosa al completo, fatta eccezione per Paolo Ghiglione.
Comunque le attenzioni maggiori del tecnico dovrebbero appuntarsi sulle condizioni di Viviani che, in occasione della partita con il Toro, è andato in tribuna.

Il centrocampista ha ricevuto, nel corso della seduta di allenamento di venerdì, una botta che non è riuscito a smaltire.
Comunque niente di grave con Viviani che sarà sicuramente tra gli indiziati di far parte della formazione che Baroni deciderà di schierare al "Castellani". Dove sarà presente una folta rappresentanza di tifosi che si stanno già organizzando per non mancare all'appuntamento che tutti sanno essere di vitale importanza per quanto riguarda il discorso salvezza.