Prende sempre più consistenza la pista straniera per quanto riguarda due dei possibili rinforzi in arrivo per potenziare i ranghi canarini nel girone di ritorno. E assume connotati ben precisi anche l'obiettivo che i collaboratori del presidente Stirpe hanno nel mirino da alcuni giorni. È puntato sul Portogallo e, più precisamente, sulla capitale Lisbona e, quindi, sul Benfica. Da qui dovrebbero partire l'attaccante e il centrocampista dopo che le trattative riguardanti Diego Falcinelli, Alberto Paloschi e Pasquale Schiattarella sembrano ristagnare per non dire che sono andate sfumando con il passare delle ore.

Un argentino per l'attacco
Finalmente avrebbe un nome il "puntero" che il Frosinone sta cercando di portare dall'estero alla corte di Marco Baroni.
Sarebbe argentino ed è in forza al Benfica dove è compagno di squadra di Nicolàs Castillo, che ha indossato la casacca canarina nel 2015/2016. Si tratta di Facundo Ferreyra, classe 1991, che dal 7 giugno dell'anno scorso si è trasferito a parametro zero nella squadra portoghese. Prima aveva giocato quattro campionati con lo Shakhtar Donetsk facendo registrare, tra campionato e coppe, 114 presenze con 59 gol. In carriera comunque l'attaccante argentino ha disputato complessivamente 196 incontri e firmato 91 reti. Una media di 0,46 gol a partita che è sicuramente più che buona.
Il Frosinone, come detto, ci sta lavorando da parecchi giorni ed è interessato a chiudere l'operazione per l'acquisto dell'attaccante. Ha passaporto italiano e potrebbe arrivare anche in prestito e, comunque, entro la settimana.

La situazione di Daniel Ciofani
Il possibile arrivo di Facundo Ferreyra non implica necessariamente la cessione del capitano. Il Frosinone definirà la cessione di un attaccante, ma questa dovrebbe riguardare Stipe Perica, in predicato di giocare in una squadra d'oltre confine. Questo per dire che Ciofani potrebbe restare canarino a patto che abbia la possibilità di giocare. Per un giocatore che è avviato verso la conclusione della carriera, restare fermo significherebbe in pratica chiudere con il calcio con qualche anno di anticipo pur avendo un contratto. Ciofani non intenderebbe, insomma, chiudere il suo percorso in panchina. Per questo era stata attivata la trattativa con la Cremonese che si è protratta per qualche giorno per poi sfumare. Di questo sembra che stia approfittando lo Spezia che si sarebbe fatta sotto con l'agente del giocatore per cercare di portarlo alla corte di Pasquale Marino. Paolo Rodella, che ne curagli interessi, era a Frosinone domenica pomeriggio e si è incontrato anche con Ernesto Salvini, responsabile dell'area tecnica del sodalizio giallazzurro. In definitiva la situazione di Ciofani resta molto fluida. I prossimi giorni saranno decisivi per decidere il suo futuro.

Riemerge la pista Samaris
Il centrocampista di origine greca, classe 1989, è nel mirino del Frosinone. Il giocatore era stato già accostato ai giallazzurri nei giorni scorsi. Potrebbe essere proprio Andreas Samaris, che, proveniente dall'Olympiakos nella stagione 2013/2014, è stato acquistato dal Benfica disputando fino ad oggi 93 partite. Con i rossi portoghesi ha vinto tre campionati di seguito, due coppe di Lega e due supercoppe portoghesi. La trattativa avrebbe ripreso vigore epotrebbe chiudersi nel corso della settimana. Anche perché il discorso riguardante Pasquale Schiattarella si è arenato dopo che il centrocampista della Spal non avrebbe accettato il doppio contratto. La trattativa per il suo trasferimento in Ciociaria si sarebbe con molte probabilità definita se il giocatore avesse accettato di rivedere l'importo dell'ingaggio fino al 30 giugno 2022, fissato in 400.000 euro,nel caso di una retrocessione in serie B. La trattativa potrebbe, comunque, avere un ritorno di fiamma se il giocatore dovesse cambiare idea.

Le altre trattative
Detto di Daniel Ciofani, sono sul piede di partenza soprattutto Stipe Perica e Lorenzo Crisetig. Sono stati gli unici due assenti (oltre a Paganini a Barcellona per una visita di controllo) nella partita amichevole con la Paganese per motivi di mercato. L'attaccante ex Udinese dovrebbe giocare, come detto, in una squadra estera mentre l'ex centrocampista bolognese ha avuto una richiesta da parte delCrotone, dove ha già disputato il campionato di serie A 2016/2017. Trattativa, comunque, attualmente in stand by. Al pari delle altre che interessano le partenze di Besea e Matarese. Ha trovato invece sistemazione all'estero, precisamente in Romania, l'ex difensore canarino Adriano Russo. Giocherà con la squadra "Voluntari" di Bucarest, allenata da Cristiano Bergodi.