Moreno Longo, a quanto pare, avrebbe le ore contate. Il tecnico del Frosinone Calcio, stando alle ultime voci che circolano sui social e tra gli addetti ai lavori, e che si fanno sempre più insistenti, sarebbe spacciato. Già ieri, dopo la brutta prestazione dei giallazzurri al "Benito Stirpe" contro il Sassuolo tirava l'aria di un probabile divorzio tra l'allenatore di Torino e la società ciociara. Il pubblico, unanime, ha espressamente chiesto la testa del mister, cui vengono imputate le principali colpe degli insuccessi frusinati. Ieri la tensione era forte e da quando si evince sarà Longo a espiare le pene per tutti, sebbene le responsabilità andrebbero ridistribuite tra ogni attore in gioco. Ma nel calcio, si sa, è sempre la guida a pagarne per prima le spese, soprattutto quando emerge sempre più chiara l'idea che la stessa avrebbe perso il polso della situazione e sia stata delegittimata dai suoi stessi atleti. Dagli uffici canarini, però, non trapela nulla, nessuna notizia ufficiale, per ora. Intanto il tam tam mediatico si scatena e sulle principali pagine facebook di tifosi spuntano i primi nomi dei successori di Longo. Ad ereditare la difficile situazione del club del presidente Stirpe potrebbe essere uno tra Baroni, Cosmi e De Biasi, ma non si escludono eventuali colpi di scena. Decisiva la giornata di domani.