Senso della posizione, anticipo e stacco di testa. Dribbling, fantasia e imprevedibilità. Sono gli ingredienti dei duelli a distanza che si profilano venerdì sera allo "Stirpe" in occasione dell'anticipo Frosinone-Fiorentina. Il riferimento è ai confronti tra i difensori centrali Ariaudo e Vitor Hugo e tra i due attaccanti Campbell e Chiesa. Saranno 4 dei sicuri protagonisti di una partita molto attesa. Sono senza ombra di dubbio tra i punti di forza delle due compagini.

In campo le "contraeree"
Lorenzo Ariaudo ha giocato finora 360'. Il suo rilancio tra i titolari ha regalato alla difesa solidità. E i risultati diconseguenza sono arrivati. I numeri del centrale piemontese non mentono, considerando il minutaggio avuto. Ben 24 le giocate di testa (7 le respinte) a conferma della sua grande abilità nel gioco aereo. Darimarcare le 13 palle recuperate, le 14 respinte difensive e i 5 palloni intercettati. Solo 2 i falli fatti a dimostrazione della sua correttezza e precisione negli interventi. Vitor Hugo Francescoli, brasiliano, chiamato dai genitori così in onore dello scrittore francese e del campione uruguaiano, finora è sempre stato presente con 990' di gioco.Difensore arcigno con 18 falli fatti e3 ammonizioni.Come Ariaudo,è fortesulle pallealte (121giocate di testa, 29 respinte). Ha recuperato 59 palle, haintercettato 26 palloni e ha effettuato 55 respinte difensive. Un rendimento importante. E non a caso la difesa viola è la terza meno battuta della serie A (9 reti subite).

Classe e fantasia al potere
Tra i giocatori più attesi della serata ci saranno Campbell e Chiesa. L'attaccante costaricano (501' in campo) ha nel suo repertorio colpi d'al ta scuola anche se forse pecca di continuità. Al suo attivo ha 113 passaggi positivi, 13 cross, 8 dribbling riusciti, 7 sponde, 5 tiri di cui 2 nello specchio e 6 occasioni create. Ha subito 21 falli. Uno score positivo.
Gli manca solo il gol a questo punto. Federico Chiesa, classe 1997, figlio d'arte, è tra le promesse del calcio italiano.
Ha giocato 942' con 2 gol. Centottanta passaggi positivi ma anche 181 palle perse. Diciotto occasioni create, 24 cross, 27 dribbling riusciti, 8 sponde e 25 tiri (9 nello specchio). Ventidue falli subiti.