Al 'Tardini' di Parma finisce in parità tra le due neopromosse. Il Frosinone prosegue nella scia positiva: tre partite a punteggio, con una lunghezza guadagnata contro l'Empoli in casa, poi la vittoria schiacciante sulla Spal e adesso un altro punto in casa dei ducali. 

L'avvio
Partecol piglio giusto il Frosinone, molto più deciso dei locali nell'impostazione del gioco. I giallazzurri provano ad incunearsi, meno manovrieri gli emiliani. Deve passare un quarto d'ora prima che il Parma entri nella metà campo ciociara. La prima vera chance, però, è di marca parmense: al 17' Gervinho supera Capuano con una finta e dall'ot destro mette in mezzo per Ceravolo, tiro deviato e corner. Sugli sviluppi del calcio d'angolo Bruno Alves sfiora la rete di tacco a pochi metri dalla porta. Il Frosinone risponde al 22' con un traversone indirizzato sul secondo palo, dalla destra arriva Zampano, la sua conclusione è però fuori misura. Al 38' Sportiello nega il vantaggio a Siligardi. Quasi allo scadere Maiello tenta il destro a giro dai 25 metri, palla  alta sopra la traversa.

La ripresa
Il secondo tempo parte sull'invettiva ciociara con Beghetto che prova la conclusione, sfera alta di un soffio. Al 18' i crociati restano in dieci. Stulac viene espulso per un brutto fallo su Chibsah. Qualche minuto più tardi ci prova Ciofani su cross di Beghetto ma viene anticipato da Sepe. i canarini assaltano la metà campo avversaria ma non c'è nulla da fare. Cala di intensità anche il gioco degli uomini di Longo che non riescono a pungere un Parma che comunque non riesce più a venire fuori. All'ultimo minuto di recupero il Frosinone sfiora il colpaccio: Vloet stacca di testa, Sepe compie un miracolo ed evita il gol. Fischio finale e reti inviolate.