Nella gestione ultraquindicennale di Maurizio Stirpe sarà la prima volta che il Frosinone giocherà un incontro casalingo alle ore 12,30. Un precedente c'è e riguarda la partita chei canarini disputarono la vigilia di Natale di quattro anni fa. Ma allora si giocò in trasferta e precisamente allo stadio "Ezio Scida" di Crotone e finì anche male. Era la ventesima giornata del girone di andata del campionato di Serie B e la formazione di Roberto Stellone fu sconfitta con il risultato di due a zero. Fu proprio Raffaele Maiello a sbloccare il risultato, che poi Ricci mise in cassaforte. Nonostante la sconfitta i canarini conquistarono al termine della stagione agonistica la prima promozione nella massima serie. Per quanto riguarda gli incontri interni,sarà la prima volta che i giallazzurri scenderanno in campo alle 12,30 e più esattamente per affrontare l'Empoli. I toscani hanno cinque punti, ottenuti grazie alla vittoria sul Cagliari e i pareggi con Chievo e Milan. Quattro più del Frosinone che è chiamato ad affrontare l'incontro per vincerlo dopo le sette sconfitte e il pareggio con il Bologna. Non sarà facile ma i canarini dovranno riuscirci se vorranno alimentare speranze di salvezza. Quindi sarà l'impegno più importante tra quanti finora disputati e sarebbe necessario che dagli spalti arrivasse un incitamento costante. Ma da come sta andando la vendita dei tagliandi, quasi sicuramente non sarà così. Ci vorrebbe uno stadio esaurito in ogni ordine di posti. Come in occasione della gara con la Juventus. Allora non era necessario. Domenica, invece, lo sarà.