Decisione riservata: è questo ciò che si apprende dal comunicato ufficiale diramato poco fa dalla Figc. La Corte Sportiva d'Appello Nazionale, nella riunione tenutasi quest'oggi a Roma, ha rinviato il giudizio su quanto espresso dal Collegio di Garanzia dello Sport (Coni) in merito ai fatti avvenuti in occasione della finale play off dello scorso 16 giugno, disputata al 'Benito Stirpe', tra il Frosinone e il Palermo. Si allungano così i tempi per una sentenza definitiva che, a questo punto, è aspettata in tempi medi. Quest'ultimo capitolo della querelle sportiva lascia spazio a buone aspettative per l'ambiente frusinate: da una parte si può pensare che la Federazione sia in disaccordo con quanto espresso dal Collegio di Garanzia del Coni, che chiedeva una punizione più afflittiva per il Frosinone, dall'altra che, all'interno dello stesso organo, non tutti i membri siano dello stesso avviso. In entrambi i casi la chiave di lettura potrebbe egualmente essere positiva per la società del presidente Stirpe. Intanto Longo e i suoi uomini tornano con la testa in campo, continuando ritiro e preparazione in vista del match contro l'Empoli, che si terrà nella struttura di Viale Olimpia domenica 21 alle 12.30.