La squadra, agli ordini di Moreno Longo, ha ripreso la preparazione sul campo della "Città dello Sport" di Ferentino per cominciare a preparare la prossima gara in trasferta contro il Torino, in calendario venerdì prossimo. Il tecnico ha diviso i canarini i due gruppi: seduta di scarico per chi ha disputato la partita contro il Genoa, mentre il resto ha giocato una partitella su campo ridotto. Marco Capuano, uscito al 30' della ripresa in seguito ad un infortunio, ha riportato una distrazione muscolare al retto femorale della gamba destra e dovrà restare fermo per due settimane.

Maiello e Ardaiz hanno continuato le terapie mentre Mirko Gori ha svolto un lavoro differenziato, seguìto dal prof. Capogna. Il centrocampista ha anticipato a stamane la visita di controllo programmata per i prossimi giorni. A Roma sarà di nuovo visitato dal prof. Giuseppe Milano che dovrà decidere se dare o meno il benestare per la ripresa degli allenamento insieme alla squadra. Tutto fa prevedere che ci sarà, anche perchè Mirko Gori sembra essere ormai avviato verso la guarigione completa. In questi ultimi giorni si è allenato molto intensamente in compagnia di Paolo Sammarco. Se la visita di controllo, come si spera, avrà esito positivo il mediano si unirà alla squadra, in ritiro nella capitale per allenarsi con i compagni ed essere pronto per la partita contro l'Empoli, in calendario alle ore 12,30 del 21 ottobre al "Benito Stirpe". Insomma Gori avrà altri diciotto giorni di tempo per raggiungere una condizione atletica necessaria per affrontare un impegno di campionato.