Il Frosinone prova ad isolarsi da vicende sì sportive ma nell'immediato presente extracalcistiche, legate al nuovo procedimento davanti alla Corte d'Appello Sportiva e si concentra sul primo impegno ufficiale della stagione. Storicamente uno scoglio sempre difficile da superare dopo le vacanze e la preparazione estiva, il debutto in Coppa Italia rappresenta un po' la controprova per i giallazzurri usciti abbastanza malconci dall'amichevole con il Real Betis Siviglia.
In più, di fronte avranno una squadra che è si di due categorie inferiore ma che contro il Venezia è riuscita ad annullare questo gap espugnando il "Penzo" in contropiede, dopo aver chiuso la serranda in difesa per novanta minuti.

Il via della stagione
La nuova stagione ufficiale del Frosinone riparte dunque stasera (fischio d'inizio alle ore 20.30) dallo stadio "Ciro Vigorito" di Benevento dove i canarini affronteranno i bolzanini per il terzo turno della Coppa Italia. L'incontro si giocherà, oltre che su un campo neutro per la squalifica del "Benito Stirpe", anche a porte chiuse.
L'occasione migliore per il tecnico dei giallazzurri Moreno Longo, per una vera e propria prova generale in vista dell'imminente via del campionato (i ciociari esordiranno nella nuova Serie A nel posticipo di lunedì 20 agosto a Bergamo contro l'Atalanta).
Al di là del fatto che il superamento del turno permetterebbe a Dionisi e compagni di andare avanti nella manifestazione tricolore e, quasi certamente, giocare la quarta fase in una gara molto suggestiva, soprattutto per Longo, contro il Torino, è fuori di dubbio che l'impegno di questa sera costituirà un banco di prova importante per tutti. Vecchi e nuovi. In un momento in cui il Frosinone ha cambiato, e continuerà a farlo ancora fino al 17 agosto (giorno di chiusura del mercato), molte pedine rispetto alla rosa della passata stagione. Basta pensare che questa sera saranno saranno ben sette i volti nuovi, rispetto alla squadra della passata stagione, che l'allenatore dei ciociari manderà in campo fin dal primo minuto. Vale a dire l'estremo difensore Sportiello, i centrali del pacchetto arretrato Salamon e Goldaniga, gli esterni della mediana Ghiglione e Molinaro, l'interno di centrocampo Hallfredsson e l'attaccante Perica.
Solo quattro, quindi, i "vecchi" che scenderanno in campo al fischio iniziale del signor Maresca di Napoli: Terranova, Chibsah, Maiello e Dionisi.
Nella formazione iniziale non figurano quindi, rispetto alle partite amichevoli fin qui disputate dai ciociari, nè Matteo Ciofani nè Sammarco, con il primo in partenza per Pescara nell'ambito dell'affare Zampano.

Il modulo
Come provato nelle quattro amichevoli della tournée canadese e nella sfida di giovedì scorso persa per 3 a 1 al "Benito Stirpe" contro il Betis Siviglia, il tecnico del Frosinone ripartirà da quel "3-5-2" che nello scorso campionato era diventato il leit motiv sotto il profilo della disposizione in campo, dopo l'infortunio occorso a Daniel Ciofani contro il Venezia.

L'avversario
Il Sudirol nei giorni scorsi si è preparato affrontando in amichevole la Nazionale universitaria del Giappone: incontro finito 3-3. I biancorossi si erano portati al riposo in vantaggio per 2-0 in virtù delle marcature di Costantino (su rigore) e di Morosini.
Nella ripresa, dopo la girandola di sostituzioni operate da mister Zanetti, i giapponesi hanno ribaltato il risultato, portandosi a condurre per 3-2, ma nel finale, segnatamente all'87', Mazzocchi ha realizzato la rete del pareggio.