Dopo la vittoriosa terza amichevole, l'ultima in terra canadese prima della quarta che si svolgerà negli States a Detroit, nel pomeriggio di ieri il Frosinone ha ripreso la propria preparazione sui campi del Nottawasaga Inn Resort, dove è stata allestita "Casa Frosinone". I giallazzurri, agli ordini di mister Moreno Longo, hanno proseguito sia il lavoro tecnico sia quello tattico. In gruppo è rientrato anche Federico Dionisi dopo i due giorni di stop forzato. 

Il nostro inviato in Canada Daniele Ciardi ha raccolto anche le impressioni dell'allenatore sul calendario di Serie A sorteggiato nel tardo pomeriggio di ieri. Quanto alle prime due partite, il mister è stato chiaro: "L'Atalanta, che ci ospiterà nel match d'esordio, può essere considerata una squadra sulla carta alla nostra portata, ma sicuramente sarà quella più in forma dell'intero lotto avendo iniziato la preparazione con un mese di anticipo per via dei preliminari di Europa League. Quanto al Bologna (prima gara interna, ndr) si tratta di una delle compagini con le quali dovremo batterci fino alla fine per la permanenza in serie A. A tal fine sarebbe stato molto meglio affrontarla al "Benito Stirpe", davanti ai nostri 16mila tifosi, anziché in campo neutro e a porte chiuse (a causa delle note vicende verificatesi negli ultimi minuti della finale play off tra Frosinone e Palermo del giugno scorso, ndr)".

Quindi, Longo ha parlato anche del finale di stagione che nelle ultime quattro gare vedrà i canarini impegnati contro Sassuolo, Udinese e Chievo (inframezzate dal Milan) altre tre squadre che, salvo ribaltamento dei pronostici, dovrebbero lottare con il Frosinone per la salvezza.