Anche per Cristian Molinaro è fatta. L'esterno di fascia sinistra ex Torino e Juventus ha superato le visite mediche ed è diventato canarino. È il terzo rinforzo che sta per arrivare alla corte di Moreno Longo dopo l'estremo difensore Marco Sportiello e il centrocampista L orenzo Crisetig. Anche gli ultimi dettagli sono stati superati nella mattinata di ieri, e così la trattativa si è conclusa nel migliore dei modi. Ora, prima della partenza della tournée in Canada, dovrebbero arrivare per indossare la maglia giallazzurra per il prossimo campionato di serie A altrettanti rinforzi. Il presidente Maurizio Stirpe lo ha detto a chiare note nel corso della conferenza stampa di ieri mattina.

I più vicini alla società di Viale Olimpia, almeno per il momento e con il mercato del Frosinone in piena evoluzione, dovrebbero essere Edoardo Goldaniga (1993) e Darko Lazovic (1990). Il difensore centrale arriverebbe dal Sassuolo dove ha fatto registrare nel campionato da poco concluso, tredici presenze con un gol. In precedenza aveva indossato le maglie del Palermo in due campionati di serie A per complessive ventotto gare e quattro reti. Al Perugia, invece, trentasei presenze e quattro reti e prima ancora il Pisa in Prima divisione con trentatre presenze e due gol. L'esterno di fascia destra serbo, invece, ha disputato in carriera quasi trecento partire e realizzato oltre quaranta gol. È di proprietà del Genoa dove ha disputato tre campionato con settanta presenze più sette di Coppa, e due reti. In precedenza aveva vestito le casacche della Stella Rossa dove aveva fatto registrare in tutto 142 presenze con trentaquattro gol. L'alternativa al genoano resta il sampdoriano Iacopo Sala. Entrambi le trattative sono in pieno corso e quella riguardante il difensore potrebbe giungere alla definizione nella giornata odierna.

È sfumato il sogno Eder
Ci ha pensato ieri mattina il presidente Maurizio Stirpe a spegnere ogni possibilità che l'ex canarino Eder, attualmente sotto contratto con l'Inter fino al 2021, potesse diventare canarino (nel pomeriggio è arrivata poi l'ufficialità della sua partenza per la Cina). Il patron del Frosinone, infatti, ha dichiarato: «A chi non piacerebbe Eder? Purtroppo non è una operazione alla nostra portata. A meno che la società di appartenenza e lo stesso attaccante non decidano di fare un forte sacrificio. Che, comunque, non credo assolutamente possa verificarsi. Di Eder potremmo parlarne in futuro si riusciremo a restare nella massima serie calcistica». Dunque per l'attaccante il Frosinone, come abbiamo avuto modo di dire, è su altri nomi. Mentre il cagliaritano Marco Sau sembra essersi allontanato definitivamente, le trattative in atto riguardano sempre Stipe Perica in forza all'Udinese e Samuel Di Carmine del Perugia. Per il reparto difensivo il Frosinone resta ancora su Luca Rossettini del genoa e Federico Barba dello Sport Gijon. Dovrebbe, poi, essere a buon punto anche il discorso riguardante il cambio di portieri tra Francesco Bardi che dovrebbe finire all'Udinese e il più giovane Simone Scuffet che sarebbe pronto a indossare la casacca canarini e giocarsi il ruolo di titolare con Marco Sportiello, che già si sta allenando sul campo della "Città dello Sport" di Ferentino.

Intanto ieri la squadra ha continuato a lavorare con una doppia seduta d'allenamento presso l'impianto della "Città dello Sport" di Ferentino. Test la mattina e lavoro atletico nel pomeriggio. Tutti presenti ad eccezione di Daniel Ciofani e Ariaudo che continuano a lavorare a parte per recuperare dai vecchi infortuni