Di seguito il comunicato ufficiale diramato dal Frosinone Calcio circa i recenti avvenimenti con la giustizia sportiva e in merito all'articolo pubblicato ieri sul sito mediagol.it:

Il Frosinone Calcio S.r.l. ed il suo Presidente, Dott. Maurizio Stirpe, poiché a ciò costretti dalle ulteriori dichiarazioni e notizie stampa oggi pubblicate, rendono noto di avere presentato alla Federazione Italiana Giuoco Calcio nuova istanza di deroga alla clausola compromissoria/vincolo di giustizia ai sensi dell'art. 30 Statuto Federale e dell'art. 15 del Codice di Giustizia Sportiva.

Le propagazioni del Patron dell'U.S. Città di Palermo S.p.a., Sig. Maurizio Zamparini, infatti, in uno con gli inaccettabili accostamenti ed esempi operati dallo stesso nel corso delle interviste, costituiscono una gravissima lesione della dignità, del buon nome e dell'immagine della società e del Dott. Stirpe rispetto alle quali è ferma intenzione degli scriventi perseguire il Patron del Palermo in ogni sede, tali sono la gravità e la gratuità degli accadimenti.

Il Frosinone Calcio S.r.l. ed il suo presidente, inoltre, comunicano, unitamente agli altri soggetti, non tesserati menzionati nell'articolo, di avere proceduto alla proposizione di denuncia-querela nei confronti degli autori, del direttore responsabile e dell'editore della testata internet Mediagol.it, per l'articolo pubblicato ieri, alle ore 22.50, relativo ai rapporti tra uno studio legale di Roma e l'impresa Benito Stirpe Costruzioni Generali S.p.a..

Frosinone Calcio S.r.l.

Dott. Maurizio Stirpe