Era una notte da Leoni quella che sognavano i tifosi del Frosinone e i loro sogni sono stati esauditi: la promozione desiderata il 18 maggio è stata solo procrastinata di quasi un mese, ma è arrivata! Termina 2-0 allo "Stirpe" tra il Frosinone e il Palermo. I padroni di casa ribaltano così il risultato dell'andata e conquistano la seconda promozione della loro storia in massima categoria. Cercata, voluta, agguantata con il coraggio di chi è andato contro la sfortuna e un reparto infermeria fin troppo pieno, i canarini, stavolta, sono carichi e decisi ad andare fino in fondo. E lo fanno. In grande stile.

L'avvio di gara
Toni molto accesi sin dalle prime battute caratterizzano la gara che vale la serie A. La Penna è costretto ad estrarre un giallo nei confronti di Krajnc già al terzo minuto per aver buttato a terra Nestorovski a palla lontana. Al 6' Dionisi libera Soddimo di tacco e gli consente di inserirsi in area dove subisce fallo, il direttore di gara la pensa diversamente e ammonisce il giallazzurro per simulazione. I primi ad avvicinarsi pericolosamente alla porta avversaria sono gli ospiti con Murawski che prova la botta dalla distanza, ci arriva Vigorito nell'angolo basso. La risposta ciociara arriva con la punizione di Ciano, sfera in mezzo per Ciofani che di testa la manda di poco fuori. Quando sul cronometro sono trascorsi 23', dalla rimessa di Crivello nasce la chance per la girata di Dionisi nell'area piccola, è attento Pomini ad intercettare. Il retropassaggio di Rispoli serve Coronado che stoppa di petto e calcia debolmente, non si fa sorprendere Vigorito. Per i frusinati si presenta l'occasione d'oro sul sinistro di Ciano che però sfiora il palo. Soddimo verticalizza l'azione per Dionisi quasi allo scadere, l'attaccante si gira e scarica il tiro, Pomini para.

La ripresa

Inizia nel migliore dei modi il secondo tempo per il Frosinone e l'eroe dell'avvio è Maiello che al 6' porta i suoi in vantaggio spedendo, con una prodezza balistica, la sfera sotto l'incrocio dei pali: 1-0 e tutti sotto la Nord a prendersi l'affetto della loro curva. I padroni di casa si gasano e ci prova anche Soddimo, palla che però termina alta sulla traversa. Coronado rimane a terra dopo un fallo, momenti convulsi del match. Un'azione confusa davanti alla porta ciociara viene risolta da un'uscita bassa di Vigorito che blocca il pallone. Il Palermo prova come può a restare in partita ma il tentativo di Coronado, all'80' vola alto sulla traversa. Ci provano ancora i rosanero nei minuti di recupero ma l'estremo difensore locale gli nega la capitalizzazione. Proprio allo scadere dell'extra time Ciano, in contropiede, sigla il definitivo 2-0: gli spettatori si riversano in campo, è finita! Il Frosinone vola in serie A! Allo "Stirpe" suona "We are the Cgampions" e la festa è appena iniziata...