Dopo il bruciante pari che ha di fatto calciato via il passaggio diretto in A, commenta il match capitan Daniel Ciofani, che proprio nel momento più caldo della stagione non ha potuto dare una mano ai compagni ma ha vissuto le altalenanti emozioni dalla tribuna, causa l'infortunio che lo terrà fuori fino ad agosto. Queste le sue parole in conferenza stampa: "Deve passare la nottata, questa è un'altra grande delusione che ci tocca subire. I 16mila dello Stirpe sono un motivo di orgoglio e dobbiamo ripartire da loro, sperando che tornino e che lo facciano saltando e cantando come hanno fatto oggi, che si siano vicini come oggi. Non è facile essere qui ora ma è giusto farlo. Abbiamo fatto un altro errore di valutazione in un momento delicato della partita; è vero siamo andati sotto, abbiamo ribaltato il risultato con la tenacia, con la tigna. Poi ci sono stati altri episodi sfavorevoli ma non è una giustificazione. Ora dobbiamo reagire. Ora dobbiamo essere positivi, abbiamo il dovere morale di aggrapparci alle nostre certezze, a quello che abbiamo fatto in questi due anni".